Prove generali dei 3 cori del Cristo morto di Grottammare, donne al… via!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

esterna ultima prova del 3 coro cristo morto grottammare

GROTTAMMARE – Siamo agli sgoccioli: le bambine e le donne che, numerose, da gennaio si stanno preparando per una buona riuscita del Cristo morto di Grottammare, stanno effettuando le ultime prove generali.

Dalle scorse edizioni il 1^ ed il 2^ coro delle bambine e ragazzine sono stati riuniti. Attualmente abbiamo un gruppo di bambine che ogni mercoledì effettua le prove a San Pio V, con la Maestra Romina Assenti, già corista del Coro della Basilica di loreto e alcune collaboratrici che nella sera del Venerdì Santo, aiuteranno a custodire e vegliare le bimbe, alcune veramente piccolissime. Un altro gruppo, grazie a Clarita Baldoni, assessore comunale e Alessia Rivosecchi con collaboratrici, si esercita ogni sabato a Sant’Agostino, sempre a Grottammare, ciò per dar modo di conciliare gli impegni di tutte. I canti sono : “Gesù mio” di Alfonso Maria de’ Liguori ( XVIII sec. ) per le più grandicelle, “A Patir” ( per le piccole). Per quanto concerne il 3^ Coro, costituito dalle ragazze dai 15 ai…90 anni..esso ha effettuato le prove dal mese di gennaio a San Giovanni Battista e “in esterna”, al parcheggio del paese alto, guidate dallo storico Maestro Massimo Malavolta, responsabile del Coro della cattedrale di Santa Maria della Marina a San Benedetto del Tronto.

Appuntamento in piazza Peretti, al paese alto, già velate in black integrale e pronte per la storica Sacra Rappresentazione. Ricordiamo che servono ancora ragazze e donne che portino gli stendardi, chi è interessato, può tempestivamente telefonare al: 3209369758 .

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *