Musei vaticani: porte aperte per 150 senzatetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

San Pietro piazzaZenit

Dopo il barbiere e le docce, la Santa Sede ha pensato ad un’altra bella iniziativa per tutti i clochard che gravitano nella zona di San Pietro. Si tratta di una visita speciale ai Musei vaticani e alla Cappella Sistina per un gruppo di 150 di loro, organizzata come sempre dalla Elemosineria apostolica guidata dall’arcivescovo Konrad Krajewski,

Il tour dei poveri tra le bellezze artistiche vaticane è in programma per dopodomani, giovedì 26 marzo, nel primo pomeriggio. Gli ospiti – informa L’Osservatore Romano – faranno il loro ingresso in Vaticano all’entrata del Petriano dove saranno divisi in tre gruppi, ciascuno affidato a una guida, e dove riceveranno gli auricolari per ascoltare le spiegazioni.

Prima di arrivare ai Musei i gruppi godranno di un privilegiato percorso all’interno dello Stato, passando davanti alla Casa Santa Marta, proseguendo dietro l’abside della basilica di San Pietro, poi attraverso il piazzale della Zecca, lo stradone dei Giardini e il Cancello di Gregorio.

La prima sezione dei musei a essere visitata sarà quella recentemente riallestita del padiglione delle Carrozze, dopodiché i visitatori, attraverso la Scala Simonetti, accederanno alle gallerie superiori (dei Candelabri e delle Carte geografiche) fino ad arrivare alla Cappella Sistina.

Il capolavoro di Michelangelo sarà uno spettacolo totalmente riservato agli ospiti della Elemosineria: per l’occasione, infatti, la chiusura al pubblico sarà anticipata alle ore 16. Dopo la spiegazione delle guide e una preghiera comune, l’intero gruppo sarà accompagnato nel posto di ristoro dove verrà offerta la cena. La fine della visita è prevista per le 19.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *