Torrente Albula: in mostra gli undici progetti architettonici, giunti da tutta Italia, per “reinventare”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Albula

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In mostra presso la Palazzina azzurra undici progetti architettonici, giunti da tutta Italia, per “reinventare” il Torrente Albula  e, con esso, l’immagine di San Benedetto del Tronto.
, con il presidente Luigi Anelli, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno e del Comune di San Benedetto del Tronto. Alla cerimonia di premiazione e inaugurazione della mostra hanno partecipato, tra gli altri, Paolo Canducci per il Comune di San Benedetto del Tronto, Piero Celani e Pasqualino Piunti,  e, inoltre, per il Rotary, il Governatore distrettuale Marco Bellingacci con la signora Francesca, il past governor Ferruccio Squarcia, il presidente Club di San Benedetto Gianni De Santis, il presidente Club di Ascoli Francesco Stipa, nonché, per il Club Teramo centenario Antonello Pompei,  quindi Marino Breccia in rappresentanza dell’Ordine degli architetti, la Governatrice Inner wheel Simonetta Cristofani e la Presidente Circolo dei Sambenedettesi Benedetta Trevisani. I progetti in concorso, che resteranno in mostra in Palazzina fino al prossimo 18 marzo, sono arrivati, dicevamo, da tutta Italia e, in particolare, da Caltanissetta, Cesena, Firenze, Vicenza, Roma, Pesaro, P. Sant’Elpidio, Castel Di Lama e Roccafluvione, oltre a due progetti di professionisti locali.
Il progetto vincitore appartiene al gruppo di progettazione di Firenze guidato dall’architetto Lorenzo Perini, con gli architetti Pasqualino Losanno, Maria Silvia Mascia e Rodolfo Rondella, nonché il collaboratori Andrea Azzanesi, Tedisa Ismali, Luca Poiani, Livia Ballan, Mario Venneri e Rando Profnasta , squadra che si è aggiudicata il primo premio consistente in un assegno di euro quattromila, mentre l’altro progetto premiato con rimorso spese di euro mille è stato quello del gruppo di progettazione guidato dall’architetto Marco Mattioli di San Benedetto del Tronto con gli architetti dino Polidori, Katyiuscia Laudadio e Giorgio Talamonti. Grande soddisfazione per la riuscita dell’evento è stata espressa dal presidente Luigi Anelli e da tutti i soci del Rotary Club San Benedetto Nord che invitano la cittadinanza a visitare la mostra aperta, come dicevamo, fino al prossimo 18 marzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *