“Se i cristiani di Terra Santa sono esortati a resistere, ai fedeli in tutto il mondo si chiede di prendere a cuore la loro vicenda”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
cristiani perseguitati“Se i cristiani di Terra Santa sono esortati a resistere per quanto possibile a ogni tentazione di fuga, ai fedeli in tutto il mondo si chiede di prendere a cuore la loro vicenda”. È quanto scrive la Congregazione per le Chiese orientali, in occasione dell’annuale colletta per la Terra Santa, in una lettera inviata ai vescovi di tutto il mondo affinché “sostengano i cristiani del Medio Oriente”. “Attualmente – scrive il prefetto della Congregazione, cardinale Leonardo Sandri – sono milioni gli sfollati che fuggono dalla Siria e dall‘Iraq, dove il grido delle armi non tace e la via del dialogo e della concordia pare completamente smarrita, mentre sembra prevalere l‘odio insensato di chi uccide e la disperazione disarmante di chi ha perso tutto ed è stato sradicato dalla terra dei propri padri”. Quanto sta succedendo in Terra Santa “coinvolge fratelli appartenenti alle diverse confessioni, in quell‘ecumenismo del sangue che concorre al trionfo dell‘unità: ut unum sint!”. La Congregazione ha pubblicato oggi anche una scheda sulla colletta e un rapporto diffuso dalla Custodia di Terra Santa sui progetti e le opere realizzate con la colletta 2013/2014. Dalla scheda si evince che alla voce “sussidi ordinari e straordinari per il culto, la vita ecclesiale e la promozione umana” sono stati erogati aiuti per 2.404.960,52 di dollari statunitensi.

 

Nella voce rientrano anche i sussidi straordinari dati per realizzare progetti abitativi che offrono a giovani nuclei familiari la possibilità di rimanere in Terra Santa. C’è poi una seconda voce relativa ai sussidi per l’attività scolastica di ogni ordine e grado, che ammontano a 2.625.000 dollari. Si tratta di “una rete scolastica capillare, specie attraverso le parrocchie”, che “favorisce un grado di scolarizzazione diffuso e qualificato, che è molto apprezzato a livello ecumenico e interreligioso, come attesta la frequenza in percentuale di rilievo di studenti provenienti da altre Chiese e Comunità ecclesiali cristiane e dalla popolazione musulmana”. Alla voce “emergenze”, invece, l’ammontare degli aiuti è di 2.484.827,27 dollari Usa e contiene gli stanziamenti erogati per la Siria e l’Iraq. Nel rapporto diffuso dalla Custodia di Terra Santa si rileva che nell’anno 2014 la presenza francescana ha potuto realizzare, grazie alla Colletta, progetti e opere di manutenzione dei differenti luoghi sacri, opere in favore di giovani (finanziamento di 295 borse di studio universitarie per la durata di quattro anni, distribuite nelle diverse università), sostegno a imprese artigiane, attività per le famiglie e in favore di comunità parrocchiali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *