Iraq, i miliziani dello Stato Islamico (Is) hanno completamente distrutto il cimitero di Telkef

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

IraqI miliziani dello Stato Islamico (Is) hanno completamente distrutto il cimitero di Telkef, una delle più grandi città storiche di origine assira del nord Iraq. Secondo quanto riferito dal sindaco della città, Basim Balo, le cui dichiarazioni sono state rilanciate dal sito ankawa.com, mezzi meccanici avrebbero nella giornata di ieri scoperchiato e distrutto tombe e colonne del cimitero risalente al 1900 e posto su una collina archeologica risalente all’impero assiro. La distruzione fa seguito ad analoghe azioni contro vestigia assire nella piana di Niniveh. Il sindaco Balo ha riferito, inoltre, che i bulldozer si sono fermati solo dopo diverse ore, una volta raggiunta la totale distruzione del cimitero. Sono ancora vive, intanto, le immagini dei jihadisti dell’Is che hanno distrutto numerose statue, fregi e altri oggetti d’arte pre-islamici esposti nel Museo di Mosul, nel nord dell’Iraq. Cinque minuti di video per documentare l’opera di distruzione, definita “una catastrofe” dalle più importanti istituzioni culturali mondiali. Il Museo di Mosul, infatti, “copre tutto l’arco della civiltà nella regione, con importanti sculture di città reali quali Nimrud, Ninive e Hatra. Una brutalità gratuita che deve cessare prima che tutte le vestigia del mondo antico vengano annientate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *