Francesca Fialdini e Suor Anna Nobile in Diocesi, due appuntamenti da non perdere

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

FialdiniDIOCESIFrancesca Fialdini e Suor Anna Nobile saranno ospiti di due serate di intrattenimento e riflessione in Riviera ad ingresso gratuito.

I social sempre più hanno uno spazio principale nella vita dei giovani e anche dei meno giovani e qualche volta il confine tra realtà e vita virtuale si confonde.

Di questo e altre tematiche si discuterà venerdì 20 febbraio alle ore 21.15 presso il teatro San Filippo Neri all’incontro “Amici nella rete” con: Don Dino Pirri (sacerdote social), Francesca Fialdini (conduttrice di uno mattina) e Giampiero Loretucci (esperto social).

Una serata in cui si approfondirà il tema di essere, si connessi nel mondo virtuale ma anche l’importanza di rimanere connessi con Dio e con la vita vera.

Gli organizzatori: il giornale diocesano L’Ancora, l’ufficio comunicazioni sociali e l’Azione Cattolica Ragazzi, informano che: “Durante la serata verrà proposto un esperimento divertente, solo per i più coraggiosi…”.

Sabato 21 febbraio alle ore 21.00 sarà invece a Grottammare presso il teatro delle Energie Suor Anna Nobili, nota ballerina dal passato burrascoso che ha deciso di comunicare l’amore per Dio attraverso la danza.

Lo spettacolo è stato organizzato dalla Parrocchia Gran Madre Di Dio con il patrocinio del comune di Grottammare.

Suor Anna proporrà lo spettacolo “Stop. Dov’è Papà?”. Attraverso la danza cercherà di trasmettere il movimento più puro della sacra scrittura in cui viene racchiuso il senso della nostra vita.

“Se sei una donna giovane e bella e passi le notti della tua giovinezza nei locali notturni di Milano, ballando come un’indemoniata sui cubi tra alcol, trasgressioni e sesso facile, e poi diventi una suora operaia dal vestito color cielo della Santa casa di Nazareth, allora è vero che hai una grande storia da raccontare”.

Questa è la storia di Suor Anna Nobili.

La confessione della religiosa trafitta da una “folgorazione sulla via della danza”, quasi come una novella figlia di San Paolo. Da ballerina cubista a “ballerina di Dio”, ideatrice di una nuova forma di danza, la holy dance, danza sacra, che ora insegna a gruppi di giovani ballerini, anche bambini. Suor Anna prega con la danza. Pregare col corpo è il suo modo di entrare in sintonia con la Parola di Dio. Un corpo fluido, snodabile, per una vera e misteriosa acrobazia del cuore e dell’anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *