FOTO “Don Romualdo Scarponi: “a carnevale bisogna divertirsi e far confusione, perché per ogni cosa c’è il suo tempo…”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il carnevale in piazza al Paese Alto di San Benedetto di Sabato 14 Febbraio è stato un pomeriggio pieno di colore e divertimento, con una grande attenzione soprattutto ai più piccoli. Nella suggestiva ambientazione di Piazza Dante – addobbata per l’occasione e dotata perfino di un castello gonfiabile – numerosi bambini e genitori hanno preso parte all’evento, una festa in maschera con tanto di giochi, balli e animazione.

I ragazzi dell’oratorio San Benedetto Martire hanno proposto giochi per grandi e piccini, coinvolgendo i più piccoli con l’animazione dal palco. Uno spettacolo di bolle di sapone ha poi allietato l’ultima parte del pomeriggio, prima che fossero premiate le maschere più belle e che la festa fosse conclusa in una grande merenda a base di dolci tipici di carnevale.

Il carnevale è un tempo in cui il mondo si rovescia, e si finge di essere ciò che non si è. Questa l’idea che ha ispirato il tema delle maschere scelto dai ragazzi dell’oratorio: cattivi celebri del cinema, dei cartoni animati e non solo! Cattivi che hanno mostrato una parte del loro cuore buono, come è accaduto al temibile ladro di caramelle che si aggirava per la piazza e che, ogni volta che veniva acciuffato dai bambini, lasciava cadere la refurtiva per la gioia dei suoi inseguitori.

La festa, è stata organizzata dall’Associazione Culturale Amici del Paese Alto e dal Comitato di quartiere Paese Alto, in collaborazione con la Parrocchia S. Benedetto Martire e il Patrocinio del Comune.

Come piace ricordare al parroco di San Benedetto Martire, Don Romualdo Scarponi: “a carnevale bisogna divertirsi e far confusione, perché per ogni cosa c’è il suo tempo. Allo stesso modo, bisogna essere pronti a deporre la maschera del martedì grasso, per accostarci nella verità di noi stessi al tempo di quaresima.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *