Carnevale Santegidiese 2015, si scaldano i motori!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Sant'Egidio

Foto Paride Travaglini, articolo Sara De Semplicio

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Presso la sala consiliare del palazzo del Comune di Sant’Egidio alla Vibrata, si è tenuta la conferenza per la presentazione del Carnevale Santegidiese 2015, giunto ormai alla sua 28° edizione.

Molte le personalità di spicco presenti in sala: oltre al sindaco Rando Angelini, affiancato dagli assessori Annunzio Amatucci, Franca Meco e Carlo Fabrizi e dal direttivo della Pro Loco locale, anche la presentatrice ufficiale della manifestazione Silvia Rapagnà e due importanti rappresentanti dell’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), ovvero il presidente provinciale Carmine Santarelli e Nazareno Di Giovanni, presidente regionale dell’Unpli Abruzzo, il quale ha prontamente ricordato e sottolineato l’importanza di una doverosa e fondamentale collaborazione tra Amministrazioni comunali e Pro Loco locali, connubio imprescindibile per un’efficiente valorizzazione e promozione del territorio.

Ospite tanto importante quanto gradito della conferenza anche il celebre Francesco Perilli, pittore e scultore di Nereto, nonché autore del quadro divenuto stemma del Carnevale Santegidiese, il “Piangi e ridi”. Il soggetto, una colorata maschera, rappresenta l’allegoria della natura umana, di quell’eterno contrasto tra bene e male, del dissidio tra elementi e poli opposti (un po’ come il giorno e la notte), del motivo pirandelliano della “maschera” che ogni uomo indossa, della distinzione tra persona e personaggio: un quadro simbolo, dunque, di una sorta di “carnevale esistenziale” per cui il pittore ha proposto anche la realizzazione materiale di una maschera su grande dimensioni, da utilizzare nelle prossime edizioni come mascotte ufficiale di apertura della sfilata allegorica.

Durante la conferenza gli organizzatori di quest’edizione del carnevale (che sarà poi ripresa e trasmessa dalle varie tv locali, sia abruzzesi che marchigiane) hanno provveduto ad illustrare gli appuntamenti in programma e le modalità di svolgimento di quella che è considerata, da sempre, la manifestazione più importante di Sant’Egidio alla Vibrata, la più sentita e coinvolgente.

Si partirà sabato 14 febbraio dall’immancabile appuntamento del Carnevale dei Bambini, alle ore 15:00 presso il Centro Fiere, con animazioni, giochi e merenda per tutti e si proseguirà con le sfilate ufficiali dei carri allegorici, previste per le giornate di domenica 15 e martedì 17 a partire dalle ore 14:30, con proclamazione finale del carro vincitrice e la chiusura dei festeggiamenti in piazza Umberto I.

Tornano anche quest’anno gli appuntamenti della Lotteria della Pro Loco, con 8 premi in palio, e la 2° edizione del concorso fotografico “Il Carnevale in una foto”, i cui vincitori saranno premiati con una stampa digitale e un ingrandimento (il regolamento sarà presto disponibile sulla pagina Facebook della Pro Loco Sant’Egidio alla Vibrata). La novità di quest’anno sarà, invece, il coinvolgimento dei bar del paese, che per l’occasione sono stati invitati a collaborare e ad addobbarsi a festa: ognuno di loro rappresenterà una nazione del mondo diversa, anche se in realtà, come sempre, in quei giorni di festa, il cuore di tutti “batterà” solo ed esclusivamente per Sant’Egidio alla Vibrata e per il suo storico Carnevale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *