Isis: minacce all’Italia e all’Europa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

isisZenit

Mentre il mondo è ancora sotto shock per il video della decapitazione del giornalista Kenji Goto, uno dei due giapponesi ostaggi dell’Isis, le intelligence occidentali stanno esaminando l’attendibilità di alcune minacce da parte di terroristi islamici contro l’Europa che circolano in Rete.

Una sorta di documento programmatico dell’Isis, intitolato The Islamic State 2015 e composto da un centinaio di pagine pubblicate in parte sul sito Wikilao, fa riferimento ad attacchi missilistici all’Europa e all’Italia. Il documento, scritto in un inglese imperfetto, è corredato di immagini e mappe, una delle quali con Italia e Roma cerchiate in rosso.

Le intelligence ritengono sia un documento “di chiaro stampo propagandistico”. Si presume sia stato concepito prevalentemente “per popolare il sedicente Stato islamico di nuovi combattenti” ed infatti contiene, tra l’altro, “le istruzioni per raggiungere i campi di combattimento dello scacchiere siro-iracheno”.

Intanto il Giappone fatica a elaborare il lutto per i due ostaggi nipponici brutalmente assassinati dagli jihadisti. Il premier Shinzo Abe ha commentato: “Sono indignato per un atto immorale e atroce di terrorismo”. Abe ha poi aggiunto che il Giappone non cederà al terrorismo e che fornirà un ampliamento degli aiuti umanitari a favore dei Paesi che lottano contro gli estremisti dello Stato islamico.

Dall’altra parte dell’oceano Pacifico, negli Stati Uniti, il presidente Barack Obama ha fatto riferimento a un altro ostaggio statunitense nelle mani dell’Isis durante un’intervista alla Nbc. Si tratta di una cooperante di 26 anni rapita nell’estate 2013, di cui però non è stata diffusa l’identità. Secondo gli analisti, i terroristi dell’Isis, che hanno chiesto a Washington 6milioni di dollari per il rilascio della giovane, prima di uccidere una donna in diretta video, vogliono capire quale reazione potrebbe innescare la sua esecuzione sulla popolazione occidentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *