FOTO Benvenuto Don Giorgio Carini e grazie Don Giovanni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Domenica 1 febbraio Don Giorgio Carini ha fatto il suo ingresso da Parroco presso la Parrocchia di San Pio V di Grottammare. A presiedere la celebrazione il Vescovo Carlo Bresciani.

Pubblichiamo le parole di benvenuto lette da Paola Di Felice a nome della comunità della Parrocchia di San Pio V.

Paola: “Carissimo Don Giorgio, ben arrivato in questa nostra parrocchia di San Pio V, da sempre così vicini eppure per certi aspetti così lontani!
Oggi vogliamo ringraziare il Signore per tutto ciò che , per sua grazia, ci ha concesso di vivere e sperimentare insieme al nostro carissimo Don Giovanni!
Vogliamo ringraziare il Signore per aver guidato il cuore del Vescovo Carlo nel dare una risposta concreta alle esigenze della nostra parrocchia.
Vogliamo ringraziare te, Don Giorgio, per aver accettato, con umiltà ed obbedienza, questo incarico.
Ti chiediamo scusa Signore, se troppe volte non abbiamo compreso o accettato la tua volontà e se davanti ai molteplici cambiamenti, i nostri primi sentimenti sono stati la paura e il pregiudizio anziché la fiducia in Te!
Ti preghiamo allora, con cuore sincero, di renderci capaci di accoglienza, di benevolenza e di pietà.
Donaci, ancora una volta la Grazia di un pastore che si prenda a cuore tutti noi e ci avvolga con la sua presenza e la sua dedizione, che diversifichi il suo servizio secondo le attese e i bisogni di ciascuno, ma anche secondo le esigenze della sua missione.
Del resto, come si fa ad andare avanti se non ci fosse qualcuno che indichi la direzione e tracci la strada? E come sarebbe possibile procedere lungo la via se mancassero le forze e il coraggio di farlo? E come riuscire a far camminare tutti senza la carità e la pazienza, in modo particolare verso i più affaticati?
E allora a te, Padre buono, affidiamo Don Giorgio, affinché sia per tutti noi il pastore che: cammina innanzi al suo gregge per guidare e farsi ascoltare; che cammina in mezzo, per ascoltare e a sua volta sorreggere, incoraggiare; che cammina dietro al gregge, per aiutare chi fa più fatica e va più lentamente.
Ben venuto Don Giorgio e conta anche su di noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *