Una reticella di arance per aiutare la ricerca

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Rotaract

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tra pochi giorni torna l’appuntamento con “Le Arance della Salute”, scelte dall’AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro per ribadire l’importanza della corretta alimentazione nella prevenzione dei tumori. In 1.750 piazze, tra cui quella di San Benedetto, saranno disponibili oltre 290.000 reticelle di arance rosse italiane, per sostenere concretamente il lavoro dei ricercatori.

Con “Le Arance della Salute” si apre ufficialmente il Cinquantesimo di AIRC. Cinquant’anni di lotta contro il cancro e di impegno nella ricerca per portare risultati dal laboratorio ai pazienti.
L’arancia rossa, simbolo dell’alimentazione sana, è stata scelta da AIRC per le sue proprietà: contiene infatti gli antociani, pigmenti naturali dagli straordinari poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi. Inoltre le “Arance della Salute” sono tutte di origine italiana, coltivate in Sicilia, Calabria e Sardegna.
Arance 2015 immagine facebookSabato 31 gennaio i volontari AIRC distribuiranno 559 mila chili di arance rosse. In cambio di una donazione di 9 euro i donatori riceveranno una reticella da 2,5 kg di arance e la guida “50 anni di ricerca a tavola” con gustose e sane ricette, realizzate dal cuoco Sergio Barzetti in collaborazione con La Cucina Italiana, e utili consigli per la prevenzione del cancro a tavola. I volontari saranno protagonisti anche nell’immagine della campagna con i volti di Michela, avvicinatasi ad AIRC dopo la scomparsa della madre, e di Camilla, sedicenne guarita dal cancro, impegnata come volontaria.
Gli studi testimoniano che quasi il 70 per cento dei tumori potrebbe essere prevenuto o diagnosticato in tempo se tutti avessimo stili di vita corretti e aderissimo ai protocolli di screening e diagnosi precoce. Quattro tumori su dieci in Europa sono provocati da stili di vita scorretti e da fattori ambientali.In Italia ogni anno 52.000 persone ricevono una diagnosi di tumore al colon,  48.000 donne di  tumore al seno, 36.000 uomini  di tumore alla prostata

ListenerIn occasione del Cinquantesimo di AIRC e delle “Arance della Salute” partner esclusivi sono al fianco di AIRC per sostenere la ricerca sul cancro con diverse iniziative.
Autogrill entra a far parte della squadra dei partner di AIRC confermando l’impegno che l’Azienda da tempo dedica alle iniziative di responsabilità sociale. In occasione della campagna “Le Arance della Salute”, per tutto il mese di febbraio in più di 500 punti vendita Autogrill, è possibile acquistare il “menù mattina” contenente la “spremuta della ricerca” fatta con le arance rosse italiane, scelte anche da AIRC. Con un piccolo contributo aggiuntivo, i clienti Autogrill potranno così fare il pieno di vitamine e sostenere la ricerca italiana sul cancro.
Anche i ragazzi del Rotaract Club di San Benedetto, il 31 gennaio, scenderanno in piazza al fianco di AIRC per collaborare con i volontari nella vendita delle arance perché- come  ricorda il presidente del Club Elisa Ricci – il rotaract è anche servire al di sopra di ogni interesse personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *