Il Liceo Rosetti celebra la giornata della memoria

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Liceo ScientificoSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Calendario variegato e denso di appuntamenti per la Giornata della Memoria che il liceo Rosetti celebrerà, come da normativa, martedì 27 gennaio.

Sono infatti tre le attività programmate che impegneranno varie classi sia all’interno sia all’esterno dell’istituto. Le classi 3C, 3D e 3F si recheranno presso il teatro Concordia per la visione del film “La tregua” che ha portato sul grande schermo la vicenda autobiografica  di Primo Levi il quale, nell’ omonimo romanzo, ha narrato il ritorno a casa dopo la drammatica esperienza nel campo di concentramento di Auschwitz.

All’interno del liceo un articolato momento di riflessione è stato progettato per le classi 2A, 2G, 3A, 4G, 4B, 5A, 5G, 5F, 5C; il programma prevede infatti l’intervento del prof. Maurizio Pincherle che presenterà i “Diari di un pediatra ebreo sotto la persecuzione (1938-1945)”, testimonianza di suo nonno che ha così messo in evidenza il dramma dell’esclusione dalla comunità civile ed accademica, unita alla necessità di uno sradicamento dal proprio territorio di origine. La relazione sarà preceduta e seguita da momenti musicali da parte degli studenti Davide De Angelis (5G) con la colonna sonora di “La vita è bella”, Alessandro Concetti e Leonardo Ruggieri (5G) con “Tears in heaven” di Eric Clapton; in programma anche domande/interviste da parte degli alunni delle classi 5C e 5G e presentazione dello spot della classe 2G e del video della 5A. Prima della conclusione dell’ incontro, presentato dalle alunne Chiara Di Giusto e Linda Nuvoli della 5G, classe che curerà l’allestimento dell’aula magna, nuovo momento musicale con l’esecuzione di “Angel” di Robie Williams.

Inoltre la giornata prevede anche dalle 10.30 alle 12.00 la proiezione in aula video di “Testimonianza – Liliana Segre sulla Shoah”; Liliana Segre è stata deportata adolescente in vari campi di concentramento ed è una dei pochi giovanissimi deportati sopravvissuti ad Auschwitz. Alla proiezione cui parteciperanno gli alunni delle classi 5B e 5D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *