Riparte il 35^ inverno teatrale cuprense

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

image

CUPRA MARITTIMA – Riparte il 35^ inverno teatrale cuprense, una rassegna amatoriale ma di ottimo livello. ” Noi per organizzare ci siamo affidati al gruppo storico dei fondatori – ha detto l’assessore alla cultura Annamaria Cerolini- cioè a Franco Regi, Emilio Lanciotti, Giandomenico Umberto, Primo Ricci, Graziano Cognigni”.
Alla conferenza stampa di presentazione del programma era presente anche il sindaco di Cupra Domenico D’Annibali e il giovane assessore alle politiche sociali Luca Vagnoni.

La rassegna consta di 7 commedie che si terranno presso il cine-teatro Margherita ogni venerdì alle 21,15. Il 30 gennaio si terrà “Frankestein junior” di M.Brooks e G. wilder della compagnia giovanile cuprense “Gli Aironi”, regia di Domenico Santoncini; Il 6 febbraio si terrà : “Le une e le altre” autore e regia di Lucia De Luca della Compagnia dei Picari di Macerata; Il 13 febbraio sarà la volta de: “Il paese degli onesti” autore e regia di Lorenzo Roscioli della Compagnia La Quinta Dimensione di Porto San Giorgio; Il 20 febbraio si terrà “Carmine Pascià” di A. Stella per la regia di Luigi Pelletti e Roberto di Donato, della Compagnia I Cocchi di Re Miseria di Porto D’Ascoli.
Il 27 febbraio si terrà ” Antò Mezzudente” di V. cenciarelli, regia di Marco Andrenacci della Compagnia Il Gruppo dell’Arco Fermano di Capodarco. Il 6 marzo andràin scena: ” Perchè non me l’avete detto prima?” Liberamente tratto da “Metteteve a fa l’ammore cu me” di E.Scarpetta per la regia di Carla Civardi e Salvo Lo Presti della Compagnai cuprense Liberi Teatranti . La rassegna si conclude il 13 marzocon ” Morto un papa…se ne fa ‘n atru” di G. mancini che ne cura anche la regia per la Compagnia La Nuova di Belmonte Piceno.

Costo del biglietto intero: 8 euro; Ridotto ( fino ai 14 anni e oltre i 65) 6 euro. abbonamento intero 45 euro e ridotto 35 euro, prenotazioni presso la tabaccheria Massarenti a Cupra tel. 0735 777350. ” La rassegna- ha spiegato Franco Regi- si tiene in collaborazione con l’Avis di Cupra e il GAT Marche e l’UILT, cioè con le associazioni teatrali amatoriali. Abbiamo cercato di toccare tutti i generi, dalla commedia, al dramma, al classico, al vernacolo, al brillante, perchè in fin dei conti il teatro è rappresentazione della vita con tutti i suoi aspetti, inoltre ci saranno due compagnie nuove che non hanno mai partecipato alla nostra rassegna”. Da non perdere questo simpatico modo per combattere la pigrizia e uscire di casa la sera, scambiando uno sguardo con la gente, un sorriso.

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *