Papa Francesco incontra il padre della volontaria morta a Tacloban

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Zenit

Dopo l’incontro con i giovani nella Pontificia e Reale Università Santo Tomas, appena rientrato alla Nunziatura verso le 12, il Papa ha incontrato il padre della giovane volontaria di 27 anni, appartenente al gruppo di beneficenza Catholic Relief Service, che è morta ieri dopo la Messa a Tacloban, colpita da una impalcatura crollata per il forte temporale.

Accompagnato da un cugino, l’uomo si è intrattenuto con il Pontefice in un colloquio commovente durato oltre 20 minuti, come riferito da padre Federico Lombardi. Il cardinale Tagle faceva da interprete.

Il padre ha mostrato al Pontefice due bellissime foto della figlia e di lei piccola con i genitori. Ha confidato a Bergoglio di essere rimasto sconvolto per l’accaduto, ma di sentirsi consolato dal fatto che grazie anche al lavoro della figlia molta gente aveva potuto partecipare all’incontro con il Papa a Tacloban.

Si è cercato di telefonare alla madre a Hong Kong ma non si è riusciti. La donna comunque arriverà domani, ha informato Lombardi.

Oggi Francesco, prima di pronunciare il suo discorso durante il succitato incontro coi giovani nell’antico ateneo, ha chiesto ai 30mila presenti di osservare qualche minuto di silenzio per la ragazza; ha poi invocato l’intercessione di Maria e chiesto di recitare un’Ave e Maria ed un Padre Nostro per la sua anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *