Concluso il primo corso di Formazione sulla Famiglia per sacerdoti e religiosi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Don

Di Beatrice Testadiferro

Si è concluso, presso l’Istituto di Terapia Familiare di Ancona, il primo Corso di Formazione per sacerdoti e religiosi sulla Psicologia delle relazioni familiari. Il Corso, condotto dagli psicoterapeuti della famiglia Federico Cardinali e Gabriella Guidi, ha visto la partecipazione di diciotto tra sacerdoti, religiosi e religiose provenienti dalle varie diocesi delle Marche.

Il programma di questo primo Corso prevedeva tre giornate di lavoro. La prima ha studiato la Struttura della famiglia (le generazioni: nonni, genitori, figli; la relazione di coppia, tra coniugi e genitori); nella seconda è stato analizzato il CICLO VITALE: le varie tappe che una famiglia percorre nel suo processo evolutivo, dal fidanzamento fino alla vecchiaia e alla morte; nella terza giornata i partecipanti hanno affrontato alcune tematiche relative alle difficoltà con cui si misurano le ‘NUOVE’ FAMIGLIE: le famiglie separate, le famiglie ricostituite, i single. Una parte della giornata è stata dedicata al tema dell’omoaffettività (omosessualità): ci si è interrogati sulla natura di questa, e sulle prospettive in merito al riconoscimento civile delle coppie gay.

A conclusione del Corso, i partecipanti hanno espresso il desiderio di continuare il lavoro appena iniziato, chiedendo ai docenti di organizzare un nuovo ciclo d’incontri per approfondire aspetti della vita familiare che il breve tempo – soltanto tre giornate! – ha permesso appena di sfiorare.

I docenti si sono impegnati a studiare un programma da proporre sia a coloro che hanno già frequentato questo primo Corso, sia ad altri sacerdoti e religiosi che fossero interessati a partecipare. Appena pronto, ne daremo notizia anche su queste pagine.

Per ogni informazione si può telefonare fin da ora al 338.9888883 o consultare il sito dell’Istituto www.itfa.it alla pagina Didattica – Corsi di formazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *