Il compito dei Vescovi come maestri della fede

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Zenit

Si è conclusa oggi la riunione dei Superiori della Congregazione per la Dottrina della Fede con i Presidenti o Rappresentanti delle Commissioni Dottrinali delle Conferenze Episcopali europee nel Centro San Adalberto, avviata lo scorso 13 gennaio a Esztergom, nel cuore religioso dell’Ungheria.

All’inizio della riunione, il cardinale Müller ha dato lettura di una Lettera di Papa Francesco ai partecipanti dell’incontro. In tale Lettera il Santo Padre ha sottolineato che l’opportuna iniziativa “mira a valorizzare gli Episcopati locali, e in particolare le Commissioni Dottrinali, nella loro responsabilità per l’unità e l’integrità della fede nonché per la sua trasmissione alle giovani generazioni”.

Successivamente il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede ha offerto un’ampia relazione introduttiva su “La natura teologica delle Commissioni Dottrinali e il compito dei Vescovi come maestri della fede”. Nella prima giornata sono stati trattati poi alcuni temi connessi con l’unicità e l’universalità salvifica di Gesù Cristo nonché con l’annuncio del Vangelo quale compito primario della Chiesa in Europa.

Le tematiche principali della seconda giornata sono state le questioni poste dalla teoria del genere, l’antropologia cristiana e la libertà religiosa. Nell’ultima giornata sono state affrontate diverse questioni pratiche connesse con la nuova evangelizzazione, il sacramento della penitenza e il funzionamento di una Commissione Dottrinale.

I colloqui si sono svolti in un clima di grande cordialità e in uno spirito di collegialità affettiva ed effettiva. Ciascun tema è stato introdotto da una Relazione preparata rispettivamente dai cardinali Willem J. Eijk e Péter Erdő, e dai vescovi Luis F. Ladaria, Philip Tartaglia, Guy Harpigny e Adolfo González Montes. Questi interventi autorevoli sono stati seguiti da una vivace e feconda discussione tra i partecipanti.

Ogni giorno è iniziato con la concelebrazione eucaristica, presieduta rispettivamente da uno dei cardinali presenti. Le serate sono servite anche per scambiare opinioni sulla situazione generale della fede in Europa. Tutti i partecipanti hanno apprezzato la grande ospitalità del cardinale Erdő, primate dell’Ungheria e presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa, e dei suoi collaboratori nell’arcidiocesi di Esztergom-Budapest.

L’incontro è stata un’occasione per rafforzare la collaborazione tra le Commissioni Dottrinali degli Episcopati dei Paesi europei e con la Congregazione per la Dottrina della Fede, al fine di poter affrontare con sempre più efficacia le sfide dottrinali di oggi nel continente europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *