Bambine Kamikaze in Nigeria, la comunità internazionale intervenga

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

NigeriaTerre des Hommes esprime forte preoccupazione per l’evolversi del conflitto in Nigeria, dove Boko Haram sta usando come orribile e inedito strumento di guerra delle bambine kamikaze per compiere attentati contro i civili. “Mancano le parole per descrivere queste atrocità.
Questi episodi dimostrano un disumano disprezzo per il valore della vita di chi è più indifeso e non può sottrarsi agli ordini”, dichiara Raffaele K. Salinari, presidente della Federazione internazionale Terre des Hommes.
“La comunità internazionale non può stare zitta, ma deve spingere il governo nigeriano a proteggere con maggiore determinazione la popolazione civile da Boko Haram. In maniera particolare vanno protetti tutti i luoghi frequentati dai bambini, prime tra tutte le scuole, dove il gruppo terrorista spesso sequestra i suoi futuri combattenti. Garantire tutti i diritti dei bambini, rafforzare l’educazione e la protezione dell’infanzia, in Nigeria come altrove, è una valida strategia per contrastare il terrorismo”.
Terre des Hommes è promotrice della Coalizione Stop all’uso dei bambini soldato e da tre anni, con la sua Campagna “Indifesa”, è particolarmente impegnata a tutela delle bambine nel mondo, con progetti per migliorare la loro condizione e azioni di sensibilizzazione per denunciare le violazioni dei loro diritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *