Cupra Marittima, musica che addolcisce l’anima

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Musica

CUPRA MARITTIMA – Musica che addolcisce l’anima.
Nella serata di sabato 20 dicembre presso la chiesa di San Basso di Cupra Marittima si è tenuto il Concerto di Natale. L’evento, che rientrava nel calendario di Mara’ Christmas, è stato organizzato dall’Avis di Cupra in occasione dei festeggiamenti dei 35 anni dalla fondazione, in collaborazione con l’amministrazione Comunale, la Mostra Malacologica, la Pro Loco, la Società Operaia di Mutuo Soccorso e i Farmaceutici Ciccarelli.
Per l’occasione le soavi voci della Corale Gino Serafini di Altidona e gli impeccabili musicisti dell’ensemble di fiati Armoniosi Musici, si sono esibiti con tanti brani per la gioia dei presenti. I pezzi spaziavano dai più contemporanei come Can’t help falling in love di Elvis Presley ai classici di Verdi come il Va Pensiero. Diversi i brani natalizi che hanno contribuito a creare un’atmosfera davvero speciale all’interno della chiesa. Bravissimi dunque i solisti della Corale composta da Anna Ciuti, Andrea Mircoli, Quinto Acciarri, Ana Maria Antoniu, Annamaria Murgese, la pianista Cristiana Tappata’ e al sax Claudio Marcantoni, diretti da Valerio Marcantoni.
E bravissimi anche gli armoniosi musici: Luigi Tomassini al Flauto, Lorenzo Sonaglioni e Pier Paolo Ottavi agli Oboi, Lara Amadio e Marco Sardellini ai Clarinetti, Massimo Burocchi e Antknio Ciccotelli ai Corni, Costantino Properzi e Ignazio Sala ai Fagotti, Lorenzo Capretta al Contrabbasso a Corda, diretti da Claudio Mercuri. Nella stessa serata sono stati premiati anche i ragazzi che hanno partecipato al concorso indetto dall’Avis: circa 200 gli alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Cupra Marittima e Massignano che si sono cimentati nel disegnare ciò che secondo loro è l’Avis.
Tra tutti sei gruppi sono stati premiati dal presidente dell’Avis Andrea Mora che ha affermato: “Questi disegni, che hanno colto in pieno lo spirito della nostra realtà, saranno utilizzati nei poster, nei manifesti, nelle locandine, nel materiale di rappresentanza dell’Avis”.
Ai giovani e alla loro scuola è stato consegnato come riconoscimento del materiale didattico da utilizzare per lo studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *