FOTO Centobuchi, il Vescovo Carlo ha presieduto la Santa Messa per l’IC Monteprandone

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Prof.ssa Emanuela Gabrielli

MONTEPRANDONE – II giorno 13 Dicembre 2014, presso la chiesa “Regina Pacis” di Centobuchi  tutte le  classi della Scuola Secondaria di I grado dell’IC di Monteprandone hanno partecipato alla Santa Messa di Natale presieduta dal Vescovo Carlo Bresciani e fortemente voluta dagli insegnanti di religione Walter Gandolfi e Clelia Santori.
Alla presenza del Dirigente Scolastico Francesca Fraticelli, del Consigliere delegato all’istruzione del Comune di Monteprandone, dott.ssa Morelli Daniela e del Dirigente Scolastico Gabrielli Mario tutti gli alunni, i docenti  e il personale ATA  hanno vissuto, con grande partecipazione e profonda emozione,  la celebrazione eucaristica. Molto significative le parole del Vescovo Carlo che, durante l’Omelia, ha sottolineato l’importanza del rapporto filiale con il Signore, della bellezza di essere e di sentirsi figli di Dio che ci ama e ci accoglie nel suo cuore con immenso amore.
Il Vescovo ha, inoltre, ribadito la necessità di sentire la parrocchia come la propria casa in cui  vivere con serenità e pace la riscoperta dei veri valori dell’esistenza.

La celebrazione si è conclusa con un saluto del Dirigente Scolastico Fraticelli Francesca che ha voluto porre l’ accento sull’importanza di essere vicino ai ragazzi in una fase così complessa della loro vita e la necessità di una collaborazione fattiva tra scuola, territorio, parrocchia, famiglia, al fine di stimolare i giovani a cogliere i veri valori e la piena realizzazione della vita.

Conclusa la S. Messa alcuni alunni,  preparati dalla professoressa di musica Maria Ferrara, hanno proposto  un concertino  molto allegro per augurare a tutti i presenti un Buon Natale, nella riscoperta dei veri valori. La prima canzone eseguita è stata “ Un cuore con le ali” di Eros Ramazzotti, il cui testo parla dei ragazzi, del loro desiderio di autonomia e del loro bisogno di essere aiutati a ”spiccare il volo”. La loro semplicità e la loro voglia di vivere devono essere perciò  capite dagli adulti in modo da saperli  incoraggiare e favorirne la crescita. Altro momento molto divertente è stata l’esibizione, in due strofe di un canto, dei professori Azzara Alberto e Fabio Gabrielli. Gli alunni hanno applaudito con molta enfasi apprezzando il dono fatto dai loro insegnanti. La conclusione di questo piccolo spettacolo è stata affidata alla voce profonda e potente del professor Azzara che ha recitato un passo, da lui stesso doppiato, del film Gesù di Nazareth di Zeffirelli. Anche questa esibizione è stata accolta da una ovazione generale a dimostrare l’affetto e la stima di cui l’insegnante gode. Come ogni anno  i ragazzi ci hanno emozionato con i loro canti e la loro partecipazione molto sentita  alla celebrazione religiosa, dimostrando così che le cose semplici e fatte con il cuore sono sempre attuali e coinvolgenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *