A tu per tu con Gianmarco Acciarri, rappresentante del Liceo Classico Leopardi di Montalto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

10170822_10200981187090689_8258770287607996688_nOggi ho incontrato Gianmarco Acciarri, rappresentante d’istituto del Liceo Classico Giacomo Leopardi di Montalto…

Leggi le ultime interviste a Davide Postacchini dell’istituto Alberghiero, a Mattia Miletta dell’Ipsia.

Leggi le precedenti interviste

Perché hai scelto questa scuola?
Ad essere sincero, ho scelto questa scuola perché al momento dell’iscrizione non sapevo cosa fare in futuro e il liceo classico era l’istituto più vicino a casa mia… diciamo che il criterio di scelta è stata la comodità. Dopo anni che lo frequento posso dire che non me ne pento! Ritengo il liceo classico una buona palestra per il futuro che è capace di trasmettere il metodo di studio per qualsiasi tipo materia, anche quelle scientifiche/matematiche.

Che lavoro vorresti fare in futuro?
Del mio futuro ancora non so niente. Spero di riuscire a fare un lavoro che mi piaccia veramente e che mi porti grandi soddisfazioni nella vita.

Cosa ti piace di più della tua scuola?
La cosa che amo di più del mio liceo è che, rispetto a tanti altri istituti, siamo pochi ragazzi..siamo meno di 100! Il fatto di essere cosi pochi ti permette di conoscere tutti, di avere un rapporto diverso con i professori e di migliorare l’andamento scolastico.. cose che non può offrirti un grande istituto! La gestione dell’istituto è veramente fantastica grazie alla nostra bidella Ada che, oltre a svolgere i suoi compiti ordinari, fa anche la segretaria visto che la segreteria della nostra scuola si trova nell’istituto di Amandola.

Cosa, invece, non ti piace?
La cosa che non sopporto è che, essendo la nostra scuola dipendente dall’istituto commerciale di Amandola, siamo sempre l’ ultima ruota del carro! Quando si tratta di prendere decisioni noi veniamo interpellati per ultimi o non veniamo considerati affatto, perciò, spesso, ci dobbiamo rassegnare a seguire delle indicazioni che a noi non vanno bene!

Cosa vorrai cambiare e migliorare?
Da rappresentante d’istituto, insieme ai miei colleghi Paride Giovannini e Adriana Cupelli, cercheremo in quest’anno di far presente la problematica trattata nella risposta precedente. Inoltre, ogni mese, proporremo le assemblee d’istituto in cui trattiamo problematiche inerenti ai giovani chiamando esperti dei vari settori e visionando film sugli argomenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *