Acquaviva, consiglio comunale: approvazione assestamento bilancio e antenna località Abbadetta

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Sindaco AcquavivaACQUAVIVA PICENA – L’Amministrazione comunale acquavivana ha approvato nella seduta del consiglio comunale del 25.11.2014, l’assestamento di bilancio al fine di verificare tutte le voci di entrata e di uscita, confermando il mantenimento del pareggio di bilancio.

In particolare, tra le maggiori entrate, va segnalata la somma di €8.302,85= quale ristorno ai comuni dell’IMU calcolata sugli immobili di proprietà comunale, €4.375,87= a titolo di rimborso minor gettito IMU derivante dalla esenzione IMU per i fabbricati merce ovvero costruiti e destinati alla vendita delle imprese costruttrici ed €7.006,06= per rimborso minor gettito IMU derivante dalle agevolazioni per i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e dalla esenzione IMU per i fabbricati rurali ad uso strumentale.

Nell’ambito delle scelte fatte dalla amministrazione per destinare le maggiori entrate, si sottolinea l’ulteriore aumento del capitolo della protezione civile per €1.000,00= e di quello per la manutenzione delle strade per €6.961,00=.

Da rilevare altresì il contributo provinciale per l’ufficio turistico di €3.429,00= e, nell’ambito del conto capitale, il contributo regionale di €7.698,00= per le nevicate del 2012.

Nella stessa seduta il Consiglio Comunale ha approvato lo schema di convenzione per la gestione associata delle funzioni edilizia scolastica e statistica, insieme al Comune di Monsampolo del Tronto, il tutto in attesa di definire ed approvare, entro il 31.12.2014, lo statuto per una forma di integrazione più forte quale l’Unione di Comuni.

Il Consiglio Comunale ha affrontato anche la problematica dell’inquinamento derivante dai campi elettromagnetici delle antenne per la telefonia mobile, venuta alla ribalta a seguito della installazione di una antenna sul tetto dell’hotel Abbadetta.

L’Amministrazione comunale, chiamata a rispondere più volte avanti ai cittadini della zona, ha dimostrato, come già nelle precedenti riunioni, la propria disponibilità a sostenere le legittime preoccupazioni dei residenti, peraltro in un atteggiamento di disponibilità al miglioramento del servizio, garantendo la tutela della salute dei cittadini, rimarcando comunque che si tratta di iniziativa totalmente privata.

In questa ottica l’amministrazione, pur non essendo tecnicamente necessario, ha approvato la richiesta di definire l’indirizzo alla realizzazione del piano antenne, rimettendo al suo interno la verifica di tutto il territorio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *