A Monteprandone i rappresentanti della “Rete delle Città di San Giacomo della Marca”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

sindaci

MONTEPRANDONE – Il Comune di Monteprandone si appresta a festeggiare il Santo Patrono San Giacomo della Marca, che vedrà ancora una volta come punto centrale la “Rete delle Città di San Giacomo della Marca”.

L’esperienza di queste città unite intorno alla figura del Santo, ha prodotto e produce ancora oggi degli scambi culturali molto proficui. Sono in aumento, infatti,  le comitive che da queste luoghi vengono a visitare Monteprandone durante tutto l’anno, animate dal desiderio di conoscere e visitare i luoghi dove il francescano ha iniziato la sua vita e che lo ha condotto poi nelle loro città.

Oltre 70 Comuni italiani ed esteri, legati dalle opere civiche e di predicazione realizzate dal grande francescano monteprandonese del XV secolo, si ritrovano anche quest’anno a Monteprandone. “Si tratta di una “Rete” che ha creato amicizia fra cittadinanze anche lontanissime fra loro, oggi unite nel nome dei valori spirituali dell’uomo di pace San Giacomo della Marca, con l’obiettivo di generare opportunità di scambi culturali, turistici e commerciali”, afferma il Presidente del Consiglio con delega al turismo Pacifico Malavolta.
Saranno presenti, come ogni anno, anche le Pro Loco delle città della Rete, ognuna delle quali presenterà le proprie tipicità enogastronomiche e il proprio artigianato artistico nella mostra mercato “I campanili del gusto”, curata dalla Pro Loco di Monteprandone, giunta alla sua terza edizione che si terrà nella giornata di domenica 30 novembre nel centro storico cittadino.

Ad animare le strade monteprandonesi saranno presenti il sestiere di Sant’Emidio della Quintana di Ascoli e il Corpo Bandistico di San Benedetto del Tronto, così come la consueta castagnata a cura del Comitato per i festeggiamenti di San Giacomo della Marca.

Saranno messi a disposizione per i cittadini dei bus navetta che condurranno all’interno dell’incasato monteprandonese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *