A tu per tu con Davide Postacchini, rappresentante dell’Istituto alberghiero di San Benedetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Oggi ho avuto il piacere d’incontrare Davide Postacchini,rappresentante dell’istituto alberghiero di San Benedetto del Tronto.
L’ultima intervista a Mattia Miletta dell’Ipsia.

Leggi le precedenti interviste

Perché hai scelto questa scuola?
Ho scelto questa scuola perché voglio approfondire il mio amore verso la cucina. Voglio che la mia passione diventi in futuro il mio lavoro. “Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua” diceva Confucio.

Che lavoro vorresti fare in futuro?
In Futuro sogno di aprire un ristorante Italiano all’estero,magari in Australia o negli Stati Uniti. Penso che la nostra sia la cucina migliore al mondo e che sia bene diffonderla. L’idea di trasferirmi è influenzata anche dalla crisi che sta colpendo l’Italia in questo periodo. Credo sia meglio spostarsi altrove. Noi ragazzi qui non abbiamo più molte opportunità per il nostro futuro lavorativo.

Cosa ti piace di più della tua scuola?
La cosa che apprezzo di più nella nostra scuola è la disponibilità di tutto il personale nei confronti di noi ragazzi. Sia il personale ATA che i docenti sono sempre gentili e pronti ad aiutare noi studenti.

Cosa, invece, non ti piace?
La cosa che non mi piace del mio istituto è la divisione delle ore tra le attività pratiche e la teoria. A mio avviso ci sono poche ore di pratica. In una scuola come la nostra esercitarsi è fondamentale.

Cosa vorrai cambiare o migliorare?
Prima di tutto vorrei risolvere alcuni problemi all’interno della nostra scuola. Vorrei invitare la presidenza a trovare insegnanti di lingue perché ce ne son troppo pochi. Inoltre vorrei proporre la creazione di una mensa scolastica e di scorsi specializzati. Infine mi impegnerò per l’aumento degli stage all’estero che ritengo siano molto formativi per noi ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *