Pakistan: “limitare l’abuso della legge anti-blasfemia”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PakistanPer denunciare l‘omicidio dei due coniugi cristiani, Shama e Shahzad Masih, che il 4 novembre scorso sono stati gettati vivi nella fornace di una fabbrica di mattoni in un villaggio del Punjab (Pakistan), l‘Associazione pakistani cristiani in Italia, in collaborazione con alcuni parlamentari italiani, organizza una conferenza stampa che si terrà martedì 2 dicembre alle 11.30 presso la sala stampa di Montecitorio. L’associazione pakistani cristiani in Italia “intende richiamare l’attenzione della comunità internazionale e del governo italiano affinché esortino il governo del Pakistan a difendere e proteggere le minoranze religiose”. In particolare, l’associazione chiede “provvedimenti tesi a limitare l’abuso della legge anti-blasfemia, quali una maggiore severità nei confronti di chi formula false accuse di blasfemia”. Interverranno, tra gli altri, Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; monsignor Enrico dal Covolo, Rettore della Pontificia Università Lateranense, Marco Tarquinio, direttore Avvenire e Shahid Mobeen, fondatore Associazione pakistani cristiani in Italia. Al termine della conferenza sarà proposta una mozione sulla libertà religiosa ai rappresentanti politici presenti da portare in discussione nelle rispettive sedi di competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *