A tu per tu con don Gianni Capriotti che ci racconta la Festa del Ciao di Villa Rosa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Tratto dal nostro Settimanale Diocesano

VILLA ROSA – Abbiamo intervistato don Gianni Capriotti, vice parroco a S. Gabriele dell’Addolorata a Villa Rosa, a proposito della “Festa del Ciao” che si è tenuta nella sua parrocchia lo scorso 8 novembre.

Chi ha partecipato a questa festa?
La “Festa del Ciao” si rivolge ai ragazzi dalla quinta elementare alla terza media insieme ai loro genitori.

Da quanto tempo portate avanti questa iniziativa?
Abbiamo appena iniziato, questo è il primo anno. L’approccio iniziale è andato molto bene, hanno partecipato parecchi ragazzi.

Come è articolata la festa?
Ci siamo ritrovati alle ore 15:00 in parrocchia: dopo vari giochi, abbiamo vissuto un momento conviviale con i genitori, la castagnata, e poi ancora giochi fino alle 17:00, quando abbiamo partecipato alla S. Messa animata da ragazzi ed educatori.

I ragazzi più grandi la aiutano?
Certo, gli educatori sono tutti delle superiori; c’è poi una catechista adulta che segue tutti loro.

Quale sarà la prossima tappa del cammino dei ragazzi?
Noi seguiamo la metodologia esperienziale dell’Azione Cattolica ma non ci chiamiamo ancora “Azione Cattolica” perché abbiamo appena iniziato; deve essere verificato se riusciranno gli educatori ad attuare il metodo.

E’ stato lei a voler intraprendere questa nuova esperienza nella comunità di Villa Rosa?
L’ho deciso io insieme con il parroco, don Federico; ne abbiamo parlato al consiglio parrocchiale dove sono stati tutti d’accordo ed abbiamo cominciato questo cammino per le medie.I genitori penso siano entusiasti di questa nuova iniziativa.
Sì, per il momento sembra di sì! Sono molto contenti di questa novità.

C’è un cammino per loro nella sua parrocchia?
Sì, abbiamo appena cominciato una serie di incontri per i genitori, l’ultimo il 9 novembre. Sono curati da don Federico e si rivolgono a tutti i genitori della parrocchia, di qualsiasi età; partecipano soprattutto i genitori dei ragazzi di terza e quarta elementare.
Ci sono molti genitori che mantengono attiva la vostra parrocchia.
Sì, devo dire che sono molti i genitori che partecipano e ci aiutano. Per la Festa del Ciao alcuni adulti hanno preparato le castagne e le hanno cotte, mentre le mamme hanno preparato dei dolci squisiti.

I genitori organizzano anche altre attività (incontri, campi, uscite…) ?
No, i campi li gestiamo noi due sacerdoti insieme ai giovani; ci sono alcuni adulti che partecipano ai campi e ci aiutano in alcuni momenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *