Acquaviva Picena, convegno sullo storico Amedeo Crivellucci

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

locandinaACQUAVIVA PICENA – Il Comune di Acquaviva Picena, in sinergia con la Deputazione di Storia Patria per le Marche, organizza il Convegno “Amedeo Crivelluccio tra storia locale e storia nazionale” in occasione del primo centenario della morte del Prof. Amedeo Crivellucci.
L’iniziativa si terrà presso l’Auditorium San Giacomo della Marca in Via Boreale, sabato 22 novembre alle ore 15:00 e illustri sono i relatori, protagonisti della giornata:
Gilberto Piccinini (Presidente Deputazione di Storia Patria per le Marche) Amedeo Crivellucci e la Deputazione di Storia Patria per le Marche

Margherita Verdecchia (Direttrice della Biblioteca e dell’Archivio storico comunale di Acquaviva Picena) Il legame tra Crivellucci e il territorio di Acquaviva Picena

Mauro Ronzani (Università di Pisa) Crivellucci docente all’Università di Pisa, formatore di nuovi ricercatori

Marino Zabbia (Università di Torino) Amedeo Crivellucci e l’Istituto Storico Italiano: i rapporti con l’Istituto e le edizioni dell’ Istituto, in particolare la “Historia Langobardorum”

Carlo Verducci (Storico) Sciabolone e l’insorgenza nel Piceno da Crivellucci alla storiografia dei nostri giorni

Francesca Bartolacci (Università di Macerata) Crivellucci e il Catasto di Ascoli

Al convegno hanno pure aderito:
Prof. Enrico Artifoni (Università di Torino)
Prof. Mauro Moretti (Università Siena)
Gli atti del convegno saranno poi resi disponibili sul sito www.comuneacquavivapicena.it, nella sezione Biblioteca e Archivio storico comunale.
Un’importante occasione per ricordare il nostro predecessore Amedeo Crivellucci, grande uomo e insigne maestro, che per tutta la sua vita rimase affettivamente legato al territorio di Acquaviva Picena – afferma l’Assessore alla cultura Rossi Elisabetta – Difatti egli descriveva nelle sue opere i nostri concittadini come gente ardita e battagliera e le donne piene di spirito e fierezza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *