San Benedetto del Tronto, un semaforo per rendere più sicuro l’incrocio via Pizzi – via San Martino

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
news_foto_26058_vigili_urbani_pulmino
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nell’ottica di migliorare la sicurezza attraverso interventi strutturali sui punti di conflitto, la Giunta comunale, nella seduta di giovedì 13 novembre, ha dato indirizzo alla Polizia Municipale di installare un sistema automatico di controllo del rispetto dei segnali semaforici da posizionare all’intersezione di via Pizzi con via San Martino.

L’impianto semaforico con nuova tecnologia funzionerà 24 ore su 24 e consentirà la ripresa video dell’intera manovra del veicolo in fase di avvicinamento e di attraversamento dell’intersezione per evidenziare tutte le condizioni di traffico e le manovre del conducente del veicolo.

La misura si rende necessaria perché, come si evince dallo studio effettuato dall’Ufficio Tecnico del Traffico sull’incidentalità nel territorio di San Benedetto, nel periodo 2004 – 2012 in quell’intersezione si sono registrati 41 incidenti con feriti risultando una delle più pericolose della città.

Sempre ieri si è tenuta una riunione alla quale hanno partecipato i componenti i gruppi consiliari di maggioranza, il vicecomandante della Polizia Municipale Giuseppe Coccia, il responsabile del servizio Mobilità e viabilità Piergiorgio Federici e il tecnico del settore Progettazione e Manutenzione opere pubbliche Nicola Antolini. Nel corso dell’incontro è stato dato mandato agli uffici di studiare la fattibilità di un progetto che prevede due rotatorie, una all’intersezione viale De Gasperi – via Asiago e una all’incrocio via Togliatti – via Voltattorni con conseguente eliminazione dell’impianto semaforico.

“Dopo il periodo di sperimentazione all’incrocio tra viale De Gasperi e via Asiago – spiega l’assessore alla viabilità Luca Spadoni – la maggioranza ha deciso di adottare misure che possano da un lato rispondere alle esigenze evidenziate a seguito del dibattito cittadino sviluppatosi con incontri e assemblee pubbliche, dall’altro di proseguire nell’azione già avviata da anni da questa Amministrazione di migliorare la sicurezza degli spostamenti, con qualsiasi mezzo si compiano. Sono diversi gli interventi attuati in città che hanno messo in sicurezza incroci pericolosi: dalla chiusura delle intersezioni del lungomare alla rotatoria sull’Adriatica in zona Ragnola, dall’incrocio tra via Da Buglione e via del Cacciatore a quello di via Sgambati. Da ultima va evidenziata la scelta, appena adottata, di installare un sistema automatico di controllo del passaggio con il rosso tra via Pizzi e via San Martino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *