Finestra aperta sul nostro Seminario regionale delle Marche

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Seminario

Di Michele Montanari e Marco Petracci

Con questo nuovo spazio “Finestra aperta sul nostro Seminario regionale” vorremmo condividere mensilmente la vita, le riflessioni e tutto ciò che riguarda le attività del Pontificio Seminario Marchigiano “Pio XI” di Ancona. Un’idea nata dai seminaristi che desiderano tenere vivo il legame con le chiese locali sfruttando tutti i vari mezzi di comunicazione, tra cui appunto i settimanali diocesani.

Iniziamo presentandovi la comunità di quest’anno che, tra seminaristi e formatori, conta ben 45 persone. Il rettore è, dal 2010, don Luciano Paolucci Bedini (Ancona-Osimo); i ruoli di vicerettore sono ricoperti da don Francesco Savini (Senigallia) e don Claudio Marchetti (S. Benedetto del Tronto), mentre i padri spirituali sono don Mariano Piccotti (Jesi), arrivato proprio quest’anno per la comunità del Maggiore, e don Francesco Pierpaoli (Fano) per il propedeutico, cioè la comunità che vive un tempo particolare di discernimento prima del vero e proprio ingresso in Seminario.

I giovani che già si trovano nel cammino formativo del Seminario sono 31, mentre quelli che hanno appena iniziato il tempo propedeutico sono 9; in totale 40 giovani provenienti dalle diverse diocesi marchigiane.

L’anno 2014-2015 è cominciato lunedì 22 settembre con l’arrivo, la sistemazione nelle camere e le pulizie della casa; poi nei giorni successivi ci siamo trasferiti a Urbino in occasione dell’ordinazione sacerdotale di don Andrea Righi, dove abbiamo potuto anche fare la nostra prima uscita di comunità e il primo ritiro divisi nei bienni di formazione.

Tornati in Ancona, abbiamo vissuto gli Esercizi spirituali guidati dal nuovo padre spirituale don Mariano, un tempo di “grazia” dove abbiamo potuto mettere ordine nella nostra vita spirituale e prepararci per l’avvio delle varie attività formative, tra cui l’inizio delle lezioni presso l’Istituto Teologico Marchigiano lunedì 13 ottobre.
Tre momenti importanti e significativi d’inizio anno sono stati:  l’accoglienza dei “propedeuti” che è avvenuta sabato 11, la consegna al Rettore della “lettera d’ingresso” dei ragazzi del I anno e la “professio fidei” dei ragazzi del II anno.

Si prospetta un anno ricco dove noi seminaristi cureremo la formazione nelle quattro dimensioni: umana, spirituale, intellettuale e pastorale.
Ringraziando i direttori dei settimanali delle nostre diocesi per questo spazio, terminiamo la prima finestra con le parole di Geremia che ci auguriamo siano di buon auspicio per la nostra formazione in vista del ministero che un giorno, secondo la volontà di Dio, ci ritroveremo a vivere nelle nostre chiese diocesane:  “Vi darò pastori secondo il mio cuore” (Ger 3,15). Ci vediamo il prossimo mese! A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *