L’Azione Cattolica Adulti organizza un incontro molto importante sulla gravità del gioco d’azzardo: slot, lotto…

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Azione CattolicaDIOCESI – Gli allarmi sono pressoché quotidiani, ma la gente rischia quasi di assuefarsi e di non cogliere la portata del fenomeno: parliamo della crescente diffusione di sale gioco, sale bingo, slot machine nei bar, tabaccherie, locali, e del crescente numero di giocatori che rischiano di cadere nella più recente delle “schiavitù” sociali: quella del gioco compulsivo o patologico.

Per le famiglie è un vero e proprio salasso, perché queste giocate ammontano al 12% della spesa annua media: è come se ogni famiglia si giocasse tra i 1500 e i 2000 euro, cioè 150 euro al mese, una fetta consistente delle entrate, buttandoli nelle oltre 400mila “macchinette” o nelle sale bingo, oppure su lotto, superenalotto, winforlife e così via. Il bilancio che i sindaci tirano è che siamo di fronte a un dispendio di risorse elevatissimo.

Molti sono già entrati nella fase critica in cui non riescono più a stare senza giocare e dilapidano i risparmi familiari, coi relativi drammi.

L’Azione Cattolica Diocesana – Settore Adulti – organizza per mercoledì 12 novembre alle ore ore 21:15 presso i locali della Parrocchia Cristo Re – Porto D’Ascoli, un’incontro Informativo sul tema della prevenzione della dipendenza da Gioco d’Azzardo (Ludopatia).

La serata sarà curata dagli Operatori dell’Unità di Strada e della Cooperativa Sociale “Koinema”
Andrea Persiani del settore Adulti AC commenta: “Vi aspettiamo numerosi per un problema sociale sempre più crescente. Aiutiamo chi ci sta vicino!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *