Monastero S. Speranza, Vescovo Carlo Bresciani: “Seguire una vocazione è mettere Cristo al centro della nostra esistenza”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Dal monastero S. Speranza di San Benedetto, un luogo che può sembrare un po’ isolato, sito in cima a un’impervia salita, in mezzo al silenzio e lontano dai luoghi della vita di ogni giorno, le Clarisse non mancano di dimostrarsi sempre vicine all’intera comunità. E questo non solo per mezzo dei numerosi incontri di preghiera e spiritualità proposti, alcuni dei quali appositamente pensati per i giovani, come le lectio del terzo sabato del mese. Esse si fanno vicine alle vite di ognuno di noi anche attraverso la preghiera.

Il primo giovedì del mese, alle 18.30, le Clarisse celebrano la S. Messa pomeridiana con l’intenzione di pregare per tutte le vocazioni. A presiedere, questo giovedì, è stato il Vescovo Carlo, che si è proposto di continuare a partecipare a questo importante appuntamento presso il monastero.

“Preghiamo per tutte le vocazioni, per chi è in cerca della sua strada, e anche perché abbiamo il coraggio di seguire e approfondire la nostra”, ha affermato il Vescovo nel corso della breve omelia pronunciata all’interno della semplice celebrazione, partecipata in un sereno clima di ascolto e di preghiera. “La vocazione riguarda infatti la vita di ciascuno di noi. Seguire una vocazione è mettere Cristo al centro della nostra esistenza, per rispondere alla sua chiamata, una chiamata d’amore. Perciò chiediamoci: è in Lui che la mia vita trova il suo centro, oppure confido in altro?”

A questo link trovate il calendario delle iniziative del monastero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *