San Benedetto del Tronto, torna il concorso “Storie da musei, archivi e biblioteche”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto biblioteca

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna anche quest’anno la terza edizione speciale del concorso itinerante per racconti brevi e fotografie dal titolo “Storie da musei, archivi e biblioteche”, rivolto a tutti gli appassionati di lettura, scrittura e fotografia e organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche assessorato alla Cultura, l’associazione culturale RaccontidiCittà, Narcissus.me di Simplicissimus Book Farm e Biblioteche Aperte.

Edizione speciale perché, a differenza delle precedenti due, non si svolgerà unicamente alla Biblioteca comunale “Lesca” ma anche presso l’Archivio storico comunale e il Museo del Mare di San Benedetto del Tronto.

I racconti e le foto verranno scritti e scattate estemporaneamente nell’arco di quattro/cinque ore nella giornata di venerdì 7 novembre a partire dalle 15. Tali elaborati dovranno comunicare le peculiarità delle strutture ospitanti e l’importanza che esse rivestono per la comunità di riferimento, con una particolare attenzione quest’anno al tema “Musei – Archivi – Biblioteche: crocevia di culture”.

Gli aspiranti scrittori e fotografi potranno iscriversi fino al giorno stesso dell’iniziativa previa compilazione di un’apposita scheda di partecipazione reperibile anche presso le singole strutture o sul sito del Comune di San Benedetto del Tronto www.comunesbt.it. L’iscrizione è gratuita.

Il concorso è suddiviso in due sezioni, scrittura e fotografia, ed è possibile partecipare ad entrambe: per maggiori dettagli si può consultare il Regolamento.

Per i vincitori sono previsti: la pubblicazione di un’antologia in eBook attraverso la piattaforma di self publishing Narcissus.me, buoni FootWings in FW$ (FootWings Dollars) da spendere su FootWings.com, il marketplace dell’editoria digitale di Simplicissimus Book Farm, ed eReader offerti da MAB Marche.

Non resta dunque che “armarsi” di penna e macchina fotografica e avventurarsi fra le sale dei musei e tra i documenti di archivio e biblioteca in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine dei nostri istituti culturali che vada al di là di ogni stereotipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *