I primi 100 anni di presenza delle Pie Operaie dell’Immacolata Concezione a Cupra Marittima

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Suore
CUPRA MARITTIMA – Si sono conclusi i festeggiamenti in occasione dei cento anni di presenza nel territorio cuprense delle Pie Operaie dell’Immacolata Concezione, fondate da Monsignor Francesco Marcucci.
Le celebrazioni, organizzate da un gruppo di collaboratori della Parocchia, vanno avanti da circa due settimane. Sono iniziate lo scorso 11 ottobre con la presentazione del volume “Scritti su la predicazione e le missioni popolari” scritto dallo stesso Marcucci, e con l’inaugurazione della mostra a lui dedicata installata all’interno della chiesa di San Basso. A seguire il 17 ottobre si è svolto l’incontro “Essere suora oggi”, una riflessione teologica e pastorale di Suor Gina Masi della Fraternità Casa di Nazareth, la testimonianza di Madre Roberta Torquati e Suor Maria Paola Giobbi. Molto sentito anche il Triduo di giovedì 23, venerdi 24 e sabato 25 ottobre. Domenica 26 ottobre si è svolta la celebrazione eucaristica alla quale hanno partecipato alcune delle suore che sono state nelle comunità di Cupra. Infine un simpatico e conviviale momento di allegria con un pranzo presso il camping Verde Cupra. Iniziative molto sentite dai cuprensi che in queste occasioni hanno dimostrato tutto il loro calore e il loro affetto per le suore, parte fondamentale della comunità. Le Pie Operaie infatti sono arrivate a Cupra il 25 ottobre 1914 e davvero lodevole è stata la loro opera prestata in momenti non felici per la storia del paese, accompagnando molte generazioni di cuprensi. Le suore si sono adoperate in tantissime attività: hanno gestito la Scuola d’Infanzia Principe di Napoli, hanno insegnato catechismo, si sono occupate del ritiro spirituale in preparazione alla Prima Comunione, hanno curato la scuola di ricamo per le ragazze quando ancora non era stata istituita la Scuola Media. Insomma un vero e proprio punto di riferimento per tutti. Presenti alla celebrazione ufficiale di domenica Suor Daniela Volpato Superiora Madre Generale delle Pie Operaie dell’Immacolata Concezione, il parroco Don Luigino Scarponi, il sindaco Domenico D’Annibali, l’assessore Anna Maria Cerolini. La Madre Superiora ha donato alla Parrocchia un bellissimo calice, mentre la comunità ha regalato alle suore una targa ricordo e una pergamena. Manifestazioni toccanti ed emozionanti che hanno contribuito a ribadire il forte vincolo tra i cittadini e le suore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *