A San Benedetto del Tronto si promuovere la salute psicofisica nei bambini e negli adolescenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Neuropsicologia dell’Età evolutiva è il tema della giornata formativa organizzata dall’associazione Aipac Project che si svolgerà domenica 26 ottobre, con inizio alle ore 15, nella Sala della Poesia presso Palazzo Bice Piacentini di San Benedetto del Tronto.

L’associazione Aipac Project, impegnata nell’organizzazione di attività di interesse sociale e culturale, ritiene indispensabile sostenere attività di approfondimento nel mondo dell’infanzia e si rende conto di quanto sia necessario promuovere la salute psicofisica nei bambini e negli adolescenti. Tale tematica, infatti, rappresenta una problematica estremamente attuale e di grande interesse per le famiglie.

Negli ultimi anni la terapia farmacologica in età evolutiva è divenuta oggetto di un crescente interesse, motivo di confronto e preoccupazione sul rischio di un ricorso indiscriminato a sostanze, i cui effetti a lungo termine spesso non sono totalmente conosciuti ed adeguatamente valutati. Tali preoccupazioni si moltiplicano laddove vengono coinvolti i farmaci ad azione psicotropa (= psicofarmaci), visti come sostanze in grado di modificare “artificialmente” il naturale percorso evolutivo del bambino.

La Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, nello specifico dibattito sull’uso degli psicofarmaci, intende riaffermare il ruolo specialistico e la propria posizione di garante del benessere somato-psichico del bambino. Interverrà all’incontro sambenedettese il dottor Maurizio Pincherle, neuropsichiatra infantile, responsabile dell’ Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale di Macerata, nonché esperto di problematiche dell’età evolutiva, autore di numerose pubblicazioni scientifiche in argomento.  I lavori verranno moderati dal dottor Mario Bianchini, psicoterapeuta di orientamento psicosomatico.

La giornata formativa è a numero chiuso, pertanto è necessario iscriversi entro il 24 ottobre 2014 contattando l’associazione Aipac Project al numero 340.887.9319 o all’indirizzo di posta elettronica aipacproject@libero.it. È possibile reperire ulteriori informazioni e rimanere aggiornati sulle attività dell’Aipac Project consultando il blog aipacproject.altervista.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *