Fabio Salvatore in diocesi “Giorni intensi, emozioni incredibili, mani, occhi, braccia. Anime cariche di speranza e di luce”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

Fabio Salvatore è stato ospite nella giornata di domenica 12 ottobre in diocesi incontrando le parrocchie di Madonna del Suffragio e SS. Annunziata. Ha condiviso con passione e intensità la sua storia e il suo percorso di vita e di fede, che ha raccontato in diversi libri di cui l’ultimo pubblicato è “Il tuo nome è Francesco. A piedi nudi lungo la via del perdono.”

Una storia, una vita quella di Fabio, una vita come tante e unica come ogni vita umana, preziosa e in cammino, che ha attraversato la sofferenza e il dolore della malattia, il cancro, la perdita del padre per un incidente stradale provocato da un giovane, la scoperta dell’amore e della misericordia, del perdonare, di Gesù come punto di riferimento. L’incontro con Fabio e il suo semplice e diretto raccontare ai giovani presenti, è stato come ha sottolineato don Gianni, parroco della SS. Annunziata, l’invito a tornare a ascoltare la vita, a conoscere la storia delle persone che aiuta a crescere e magari a sbagliare di meno. Occorre riabituarsi a raccontare le storie di vita, a leggere il libro della vita e i libri che aiutano a pensare e generano speranza. Come il racconto di Fabio Salvatore che ha presentato anche il suo ultimo libro come un libro di lacrime e preghiera, di misericordia e speranza, il cammino fatto verso Assisi per capire fino in fondo quel perdono dato fin da subito al giovane che ha ucciso suo padre, e trovare a distanza di anni il coraggio di chiamarlo e parlarci.

Un libro da prendere e leggere ma poi da tenere non per sé in libreria, ma da donare, da far circolare perché i libri sono un dono da condividere con tutti, ha voluto suggerire Fabio Salvatore.

E su Fb c’è anche un concorso: Challenge #SelfieBook per Il Tuo Nome è Francesco con in palio un buono libri da 250 euro da poter sfruttare nelle Librerie Arion di Roma, per i partecipanti residenti fuori Roma i libri possono esser selezionati on line, quindi basta scattare un selfie con il libro di Fabio, così come hanno fatto in tantissimi sulla rete. Il vincitore sarà scelto dall’autore della copertina. Del resto la foto in copertina aspetta di essere completata, immagine giusta per un libro che come suggerito dall’autore deve essere donato, si completa con l’incontro con i visi degli altri.

L’invito di Fabio ad ascoltare i più giovani, e a loro di non permettere che si baratti l’esistenza con oggetti, i sentimenti, un abbraccio con una cosa, di non permettere ad altri di decidere per loro, ma con il coraggio di ripartire da se stessi amandosi di più. Fabio parla con il cuore e la passione di chi ha attraversato diverse esperienze nella vita e invita i giovani a credere che la vita è fatta si di  ostacoli ma di cose semplici e grandi, come l’amore, da raccontare, di chi ha compreso che come dice San Paolo “Tutto posso in colui che mi dà la forza.” La sua testimonianza durante la celebrazione eucaristica ha fatto scattare un applauso di vera partecipazione. Fabio Salvatore ha comunque promesso di ritornare in diocesi molto presto, intanto possiamo leggere le prime pagine del libro qui.

Fabio ha commentato: “Giorni intensi, emozioni incredibili, mani, occhi, braccia. Anime cariche di speranza e di luce. Ho sentito forte il cammino della testimonianza. Ho scoperto nuove fratellanze. Grazie per il dono che siete. Grazie fratelli delle Marche. Grazie anime belle. Vi ho nel cuore ! Presto ci rivedremo … Sarà un Natale nel nome di Maria, nella terra di Loreto!!! Il Viaggio continua … E Amore sia!!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *