L’Azione Cattolica in cammino, passando per le parrocchie

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

AZIONE CATTOLICA – Fine settimana ricco per l’Azione Cattolica.
Nelle parrocchie sono ripartiti o stanno ricominciando gli incontri dei cammini formativi dei gruppi giovani, adulti e dei ragazzi di AC, che in verità non si sono mai fermati ma hanno continuato il loro cammino nelle attività estive.
Ora riprende il nuovo cammino associativo che quest’anno ha come icona biblica di riferimento “Coraggio, sono Io” e le parole di papa Francesco consegnate all’AC nell’incontro del 3 maggio invitando a vivere la missionarietà: restare, andare, gioire. Quest’anno associativo, primo del nuovo triennio, focalizza l’impegno del restare, pur non perdendo di vista l’andare e il gioire, perciò tutti i cammini associativi, espressione dell’unitarietà e intergenerazionalità dell’associazione porranno attenzione sul rimanere con Gesù e in Gesù, occasione per conoscere il Signore per conoscere se stessi e per conoscere e amare il prossimo. I laici di Ac si impegnano a tenere insieme tutte le dimensioni della vita custodendo anche il tempo dell’ascolto e del silenzio per vivere l’impegno missionario. Così l’Ac che parla alla vita, come indicato dal documento assembleare, è ricca di proposte.

Dal sito:http://www2.azionecattolica.it/spello/casa-san-girolamo-spello
Dal sito:http://www2.azionecattolica.it/spello/casa-san-girolamo-spello

Questo fine settimana, 11 e 12 ottobre, c’è la proposta di una due giorni per i consiglieri diocesani a Casa San Girolamo, il “polmone spirituale” dell’AC, sarà presente don Ugo Ughi già viceassistente generale dell’Azione cattolica italiana. Casa S. Girolamo a Spello “non è primariamente un edificio per esercizi spirituali o per campi scuola, né tantomeno una casa per ferie o del pellegrino; è un “polmone spirituale”, un dono dello Spirito, dove coniugare spiritualità, preghiera, silenzio, fraternità, dialogo e studio, in una regola di vita ispirata ad uno stile di santità laicale.” Infatti questi luoghi dove ha vissuto Carlo Carretto, di cui si è ricordato l’anniversario della nascita al cielo proprio il 4 ottobre, sono ritornati grazie all’impegno dell’Ac ad accogliere per riflettere e studiare, per ripartire con stili di vita più aderenti al Vangelo nelle Nazareth quotidiane.

comunitacrisi E nel Nazareth quotidiano L’AC si fa compagna di strada, in questi tempi complicati e incerti, delle persone che si interrogano sul mondo del lavoro e desiderano un lavoro “decente”. A Roma il MLAC propone quindi un seminario sabato 11 ottobre, a cui tutti possono partecipare, per riflettere insieme sul ruolo della comunità cristiana e dei corpi intermedi, cioè delle associazioni, dei sindacati, e quelle realtà sociali che apportano alle istituzioni istanze e mediazioni, che si mobilitano e sollecitano responsabilità sociale, il cui ruolo può essere significativo e innovativo in un periodo di difficoltà e cambiamenti quale quello che stiamo vivendo. Per informazioni vai su : comunità cristiana e corpi intermedi tempo di crisi.

Locandina_Seminario 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *