DIARIO DI BORDO Pellegrinaggio a Lourdes, GIORNO 4

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

LOURDES – In questa settimana, grazie alla collaborazione dei giovani dell’Untilasi, pubblicheremo un diario di bordo degli amici della nostra diocesi a Lourdes. Ringraziamo in particolare Giorgio Consorti.

Leggi il primo articolo FOTOGALLERY 300 Pellegrini dalla nostra Diocesi a Lourdes

Lunedì 29 settembre
Dopo l’arrivo alle ore 8.00 presso la stazione di Lourdes i pellegrini della nostra diocesi si sono sistemati nei vari alloggi a loro adibiti.
Dopo il pranzo gli Unitalsiani hanno potuto partecipare alla Santa Messa presso la Chiesa di San PIo X e alla recita del Santo Rosario presso la Santa Grotta, dove anche il nostro Vescovo Carlo ha recitato le decine della corona.
La giornata si è conclusa con la fiaccolata nella Piazza antistante il Santuario.

Messa di apertura

Martedì 30 settembre
Dopo la mattinata libera, i pellegrini hanno partecipato alla Santa Messa presieduta dal Vescovo Carlo Bresciani presso la parrocchia di San Pio X. (foto Unitalsi nazionale)
La giornata è stata poi dedicata alla riconciliazione attraverso la confessione personale.

Mercoledì 1 Ottobre
Il momento culminante di mercoledì è stata la processione Eucaristica per il Santuario di Lourdes alle ore 16.30.
La giornata si è conclusa con l’Adorazione Eucaristica presso la Grotta.

Giovedì 2 Ottobre
La giornata è iniziata presso il podio della prateria con la Santa Messa celebrata dal nostro Vescovo Mons. Carlo Bresciani.

A seguire i bambini delle diverse famiglie hanno potuto giocare nei punti adibiti per loro.
La giornata si è conclusa dopo i vari momenti di preghiera con la processione serale aux flambeaux.
Il popolo di Dio in cammino ed in preghiera parte dalla Grotta delle Apparizioni per raggiungere la grande esplanade e ricevere la benedizione del Vescovo e dei Sacerdoti presenti.
La processione è animata dalla recita del Rosario e dal canto dell’Ave Maria (in tutte le lingue): questo canto a noi così caro fu composto nel 1873 su un’antica melodia dei Pirenei.
Il Rosario, preghiera mariana per eccellenza, ritma il passo del pellegrino, ogni sera meditando misteri diversi, e in cammino con Maria, mettiamo in pratica il suo comando “voglio che qui si venga in processione”.
E’ sicuramente un momento molto forte per il pellegrinaggio e caratterizza questo luogo di preghiera fin dal lontano 28 agosto 1872. Questo momento è per tutti noi pellegrini “la festa della luce”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *