Pastorale giovanile Diocesana da Corinto a SBT, andata e ritorno

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

foto di gruppo in cattedrale

 

Di Floriana Palestini

DIOCESI – Corinto e San Benedetto del Tronto: una città cosmopolita di ieri e una “città territorio” cosmopolita di oggi!
Accogliendo l’invito del vescovo Carlo a trovare nella 1 Lettera ai Corinzi la mappa per il nuovo anno pastorale, ci siamo chiesti: noi giovani di questo territorio diocesano così poliedrico che dal mare sale fino al Vettore, cosa cerchiamo tra le luci e le ombre delle nostre serate, della vita delle nostre famiglie, scuole, parrocchie?
Quale futuro ci aspetta e quale speranza ci spinge?

La domanda fondamentale di come tornare ad annunciare il Vangelo al mondo dei ragazzi, ben consapevoli delle fragilità nostre e altrui, ha portato all’elaborazione di un progetto che amplia quello diocesano muovendosi su alcune attenzioni specifiche: superare l’indifferenza reciproca per riscoprirci chiamati a fare “pastorale giovanile” insieme nell’unica chiesa; l’attenzione ai giovani più grandi, accettando la sfida di una proposta di spiritualità esigente ma che nel mistero dell’incarnazione trova anche uno stile di vita; ritrovare il senso della propria vita affettiva, guardando in essa non uno spazio di divieti, ma il linguaggio della vita bella ed infine l’esperienza del servizio, perché la Carità… “di tutte è la più grande!” (1 Cor 13, 13). Da qui il calendario diocesano della pastorale giovanile: eventi che individuano un percorso comune dove le diversità dei carismi di ognuno possono ritrovarsi, incontrarsi e spendersi!

Forse qualcuno si chiederà: ma cos’è questa pastorale giovanile diocesana? Un movimento? Un’associazione? Un parlamentino di gruppi? Niente di tutto questo!
E’ semplicemente l’attenzione pastorale del Vescovo per l’annuncio del Vangelo ai giovani, giovanissimi e adolescenti.

Per far questo alcuni sacerdoti insieme ad un gruppo di giovani si costituiscono in “segreteria” per operare a partire dall’analisi delle esigenze del mondo giovanile, alla luce della Parola, quelle scelte, iniziative e proposte per tutti i giovani della diocesi.
La Consulta diocesana di Pastorale Giovanile, formata da tutti i rappresentanti delle vicarie, gruppi, associazioni e movimenti, sarà il luogo dove l’ascolto del territorio e la condivisione delle proposte potrà diventare “palestra di comunione” per la nostra chiesa locale.

Ad oggi, di strada ne abbiamo tanta da compiere, non sempre ci sentiamo all’altezza dei compiti che ci sono affidati, ciò che ci spinge è la fiducia nello Spirito Santo e l’amore per i ragazzi, su questa povertà possiamo costruire il nostro servizio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *