20° Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili, 19 / 21 settembre 2014 nella Riviera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETT DEL TRONTO – La ventesima edizione dei TEATRI INVISIBILI si svolge dal 19 al 21 settembre 2014, a San Benedetto del Tronto e Grottammare (AP), presso il Teatro Concordia, il Teatro dell’Olmo e il Teatro delle Energie. Questi gli spettacoli e le iniziative in programma:
venerdì 19, ore 19.00 – Teatro dell’Olmo, San Benedetto del Tronto
LA BOTTEGA DEL TEATRO
La penna di Salgari
Un omaggio al grande drammaturgo Eduardo De Filippo nel trentesimo anniversario della scomparsa. Due storie della sua prima produzione edoardiana raccontate dai tre attori, facendo riferimento ai canoni della tradizione teatrale partenopea. Due interni familiari pieni di comicità e ironia su grandi tematiche come gli affetti e l’amore. La possibilità di conoscere un Eduardo più leggero, ma egualmente saggio, lungimirante e “previdente”, come egli stesso diceva di sé.

venerdì 19, ore 21.00 – Teatro Concordia, San Benedetto del Tronto
COMPAGNIA DEL TEATRO DELL’ARGINE
Un bes – Antonio Ligabue
Antonio Ligabue: la sua solitudine, il suo stare al margine. Anzi, oltre il margine, oltre il confine, là dove un bacio è un sogno, un implorare senza risposte che dura da tutta una vita. L’uomo Antonio Ligabue, il Toni, lo scemo del paese. La coscienza che aveva di essere un rifiuto dell’umanità e, al contempo, un artista. Questo doppio sentire gli lacerava l’anima: l’artista sapeva di meritare un bacio; ma il pazzo, intanto, lo elemosinava.

venerdì 19, ore 23.00 – Teatro Concordia
BABILONIA TEATRI
Pinocchio
Lo spettacolo nasce in collaborazione con l’associazione Amici di Luca della Casa dei risvegli Luca De Nigris di Bologna. Domanda nostra: “Perché fate teatro?” Risposta: “Ci è stato dato un calcio nel culo, fare teatro è l’unica possibilità per restituirlo.”
Ci siamo innamorati di loro. Della loro autenticità, imperfezione, sporcizia. Abbiamo trovato in loro uno specchio della società reale. Abbiamo incontrato quel mondo che sempre vogliamo fotografare e raccontare. Un’umanità da ascoltare e amplificare senza pietismo, paternalismo né razzismo. Pinocchio è la loro umanità. Le loro e le nostre debolezze e incoerenze. L’eterno contrasto tra innocenza e consapevolezza: assunzione o fuga dalle responsabilità. Pinocchio è le nostre tentazioni, contraddizioni, bugie. È questo il paese dei balocchi?

sabato 20, ore 16.00 – Teatro delle Energie, Grottammare
CONVEGNO
Da vent’anni Invisibili?
Introduzione: Pierfrancesco Giannangeli. Relazioni: Marco De Marinis, Paolo Ruffini, Vincenzo Maria Oreggia. Interventi: Piergiorgio Cinì, Saverio La Ruina, Giovanni Guerrieri, Pierluigi Tortora. Contributi: Luca Ricci, Roberto Scappin. Conclusioni: Gilberto Santini.
Il convegno ripercorrerà la genesi e la storia del movimento dei Teatri Invisibili. Un fenomeno che ha attraversato tutt’Italia, coinvolgendo centinaia di compagnie del teatro indipendente. Un’onda che ha lasciato segni sui territori, fecondando nuove e vitali esperienze. Indagando gli aspetti positivi e analizzando gli errori degli Invisibili, si cercherà di capire lo stato dell’attuale teatro contemporaneo.

sabato 20, ore 19.00 – Teatro dell’Olmo, San Benedetto del Tronto
I SACCHI DI SABBIA
Piccoli suicidi in ottava rima – vol. I e vol. II
Un divertente viaggio nella tradizione dei Maggi Toscani. Una raccolta di episodi, recitati in ottava rima e in quartine di ottonari. Avventura, western, fantascienza sono gli ingredienti di piccole allegorie di genere, riformulate secondo quest’antica tecnica popolare. Una tappa decisiva nell’indagine sulla parodia intesa come “fuori posto”, come rottura del nesso naturale fra musica e linguaggio. Ecco il cuore di quest’avventura. Ricalcare e abitare una forma arcaica, quella dei cantori dei paladini di ariostesca memoria, diventa la chiave per condividere un immaginario con lo spettatore, per poi rovesciarlo e/o straniarlo.

sabato 20, ore 21.00 – Teatro Concordia, San Benedetto del Tronto
SCENA VERTICALE
Italianesi
Una tragedia inaudita, rimossa dai libri di storia, consumata fino a qualche giorno fa a pochi chilometri dalle nostre case. Alla fine della 2° Guerra Mondiale, migliaia di soldati e civili italiani rimangono intrappolati in Albania con l’avvento del regime dittatoriale, costretti a vivere in un clima di terrore e oggetto di periodiche e violente persecuzioni. Con l’accusa di attività sovversiva ai danni del regime, la maggior parte viene condannata e rimpatriata in Italia. Donne e bambini vengono trattenuti e internati in campi di prigionia per la sola colpa di essere mogli e figli di italiani. Vivono in alloggi circondati da filo spinato, controllati dalla polizia segreta del regime, sottoposti a interrogatori, appelli quotidiani, lavori forzati e torture. In quei campi di prigionia rimangono quarant’anni, dimenticati.

sabato 20, ore 23.00 – Teatro Concordia
COLLETTIVO INTERNOENKI
M.E.D.E.A. Big Oil
La rielaborazione contemporanea del mito di Medea come strumento per raccontare una terra ferita e abbandonata: la Basilicata. La regione italiana più povera, ma più ricca di petrolio e che ha il più alto incremento del tasso tumorale. Una contaminazione di formule stilistiche, per narrare una situazione che, impiantandosi negli archetipi della storia lucana, trova ragion d’essere nel suo presente. Come Medea uccide i suoi figli e si fa metafora dell’accettazione della rovina, così il popolo lucano combatte ogni giorno contro lo straniero, il colonizzatore, e si ribella a quell’amore tradito che, diradando la demografia e dilaniando il territorio, uccide senza scandalo uomini, donne e bambini. Lo straniero-invasore è l’amante infedele che non restituisce il “bacio” ricevuto, che non mantiene la promessa d’amore, di crescita e di lavoro a un paese che regala ricchezza per ricevere in cambio povertà.

domenica 21, ore 10.00 – Teatro dell’Olmo, San Benedetto del Tronto
PIERLUIGI TORTORA
Stage teatrale “Le voci di dentro”
Lo stage sarà condotto dall’attore e regista Pierluigi Tortora. Prendendo spunto dal titolo della bellissima commedia di De Filippo, si approfondisce la conoscenza dell’opera teatrale di Eduardo e ci si sofferma sullo studio di alcuni personaggi. Lo stage prevede anche una dimostrazione finale in scena. Saranno ammessi al massimo 20 partecipanti. Il seminario si terrà domenica 21 settembre al Teatro dell’Olmo: sono previste 5 ore di lavoro, tra mattina e pomeriggio.

Laboratorio Teatrale Re Nudo tel. Fax 0735 58.27.95
http://teatriinvisibili.wordpress.com teatriinvisibili@libero.it
ufficio stampa: dante albanesi 329 615.40.38 albadante@yahoo.it

in collaborazione con AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *