Il racconto di 8 giovani della nostra diocesi al campo di formazione oratori

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

oratori diocesi

 

Tratto dal nostro Settimanale Diocesano L’Ancora

“Laudato sii, mi Signore, per sora acqua tanto umile e preziosa…”.
“..Che il vostro oratorio sia un’ondata di H2O, sia semplice e necessario, prezioso ed essenziale come l’acqua, sia sorgente come lo sono stati Francesco & Chiara per la Chiesa. “

Questo è l’invito fatto ad Assisi in questo secondo Happening Nazionale degli Oratori.
Un invito al quale noi ragazzi provenienti da tutta Italia abbiamo immediatamente risposto con  un’ondata di gioia, allegria, festa, balli, canti, tanta voglia di vivere a pieno questi giorni trascorsi mettendoci tutti noi stessi, buttandoci e pronti  a tornare nelle nostre parrocchie con una carica e uno spirito diverso. Abbiamo condiviso non solo il nostro tempo,gli spazi, ma anche i nostri vissuti, le nostre esperienze rimanendo meravigliati da quanto diverse possano essere le realtà nonostante si viva nello stesso Paese.  Una grande emozione è stata poi solcare le strade umbre , girare per Assisi e assaporare quel profumo di santità. Una santità che traspare nell’arte, nel calore delle persone, nell’accoglienza offertaci, in quell’aria impregnata di  felicità che ha contribuito a rendere quest’esperienza unica.

Eravamo tantissimi e sul volto di ognuno di noi brillava uno sguardo e un sorriso, ma non comune, c’era qualcosa di particolare, una luce diversa alimentata dalla stessa passione. La passione per i nostri bambini e ragazzi che passano il tempo all’oratorio e si aspettano da noi il massimo, che vogliono che noi siamo i primi a crederci e a giocare con loro, che ci richiedono impegno e pazienza, rinunce e tempo, ma che ci restituiscono no cento, infinite volte tanto. Il loro riconoscerci e chiamarci per nome è la più gratificante edemozionante risposta, il loro più bel GRAZIE.

Noi ragazzi che abbiamo partecipato dobbiamo ringraziare chi ci ha permesso di vivere questi giorni: dalla diocesi, alle parrocchie, agli accompagnatori, agli organizzatori, a chi ha speso se stesso per noi, a chi ha creduto e crede in noi giovani leve e a Lui che attraverso le vite di Francesco e Chiara è stato presente in mezzo a noi e ci ha accompagnati col suo Spirito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *