Una proposta per riqualificare l’ex mercato del pesce

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Riportiamo per intero un articolo di Stefano Novelli e Nicola Genziani apparso sul quarto numero del 2014 de “Lu Campanò”. I due sambenedettesi propongono di valorizzare l’area dell’ex pescheria con un progetto ispirato alla tradizione e alla memoria.

L’idea di sistemazione dell’ex mercato al minuto del pesce (ex pescheria) di via Balilla angolo via Mazzocchi si basa essenzialmente su tre considerazioni:

– Conservazione della struttura metallica esistente,che non verrebbe minimamente interessata dall’intervento se non per piccole operazioni di manutenzione (es. verniciatura).

– Conservazione di uno spazio aperto,una sorta di piazza,coperta e non delimitata perimetralmente da recinzioni,muri o simili,quotidianamente fruibile dalla popolazione ed utilizzabile per manifestazioni di vario genere: culturali,commerciali,turistiche etc.

– Conservazione della memoria storica,che rappresenta la parte centrale dell’idea di riqualificazione mediante la realizzazione di una nuova pavimentazione nella quale inserire all’interno dell’area delimitata dalle colonne di sostegno della copertura una sorta di cornice con pavimento a mosaico rappresentante specie ittiche tra le più pescate nel nostro mare,con sotto un’ulteriore piccola cornice realizzata con altro materiale con inciso il nome dei pesci sovrastanti,eventualmente anche con la dicitura dialettale.

Al centro della pavimentazione ricavare un’ellisse costituito da una cornice esterna nella quale incidere nella parte superiore la scritta “ PESCHERIA 1935 – 1987 “ per ricordare la destinazione d’uso dell’area e gli anni di inizio e fine dell’attività di vendita del pesce,e nella parte inferiore la scritta “ BRODETTO SAMBENEDETTESE “,ed una parte interna realizzata con pavimento a mosaico nella quale rappresentare le specie ittiche utilizzate nel brodetto Sambenedettse.

Sopra al mosaico centrale,appeso al soffitto un elemento,della forma e dimensione del piatto a terra,di materiale trasparente,che quindi non occulti alla vista la copertura,opportunamente inclinato rispetto alla superficie del pavimento per permetterne meglio la lettura.Una sorta di installazione sulla quale incidere per esteso la ricetta e la relativa modalità di preparazione del Brodetto Sambenedettese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *