Lettera del sindaco Gaspari agli studenti per l’inizio dell’anno scolastico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo la lettera scritta dal Sindaco Giovanni Gaspari e rivolta agli alunni e studenti della città.

Il Sindaco Gaspari “Dunque, si riparte! A voi bambini e ragazzi che vi accingete a tornare a scuola desidero rivolgere gli auguri più sinceri di vivere tante giornate ricche di stimoli a cui rispondere con curiosità, di occasioni per appassionarvi alla conoscenza, per scoprire ogni giorno qualcosa di più e di più profondo su voi stessi, sugli altri e sul mondo.

Il mio auspicio è che finalmente questo Paese inizi a tradurre in provvedimenti concreti l’idea di una scuola capace di rinnovarsi sia strutturalmente sia culturalmente. Questa rigenerazione passa attraverso l’impegno di tutti i soggetti che, a vario titolo, partecipano alla gestione della scuola. Non si può non plaudire all’attenzione che il Governo ha finalmente deciso di dedicare alla scuola come leva cruciale per la rinascita del Paese, tradottasi in un primo provvedimento che, per quanto riguarda San Benedetto, ha visto arrivare 135.000 euro per interventi manutentivi nei tre istituti scolastici comprensivi e in un altro provvedimento che però interessa tutto il Paese dell’assunzione a tempo indeterminato di circa 30.000 insegnanti.

Dal canto suo, l’Amministrazione comunale, nonostante le perduranti difficoltà in cui versano le finanze degli Enti locali, non si è mai tirata indietro e da anni si impegna a investire risorse per assicurare spazi adeguati e più sicuri. Portando avanti l’opera di adeguamento delle strutture con costanti e rilevanti stanziamenti di risorse comunali e l’acquisizione di fondi statali, possiamo affermare che, dopo otto anni di attenzione su questo fronte, la maggior parte dei plessi di competenza comunale ha visto significativamente elevati gli standard di sicurezza, in molti casi raggiungendo il pieno adeguamento alla normativa.

Al vostro rientro dunque troverete plessi scolastici più vivibili e fruibili che, credo, metteranno voi e i vostri insegnanti nella condizione di lavorare in ambienti più idonei e sicuri. Vi posso assicurare che su questo fronte non ci fermeremo e che il miglioramento dell’edilizia scolastica continuerà ad essere un punto di riferimento nelle scelte amministrative che compiremo nei prossimi mesi. Mi piace ricordare, tra gli altri interventi, quelli di prossimo avvio per la nuova scuola media “Curzi”, che sorgerà negli spazi lasciati liberi dagli uffici giudiziari di piazza Dalla Chiesa, e per la totale riqualificazione dell’edificio della materna di via Mattei.

Ad ognuno il suo compito, e dunque il resto dovete mettercelo voi con un impegno costante e convinto nello studio sostenuto dalla dedizione dei vostri docenti e di tutto il personale che ogni giorno, nonostante gli stipendi bassi e le amarezze, lavora con coscienza e professionalità per la dignità della scuola italiana.

Permettetemi infine di rivolgere un saluto particolare ai Dirigenti Scolastici. Diversi istituti cittadini conoscono quest’anno un cambio di guida. Ai nuovi presidi va un “in bocca al lupo” perché sappiano usare l’energia e la passione necessari a far emergere il meglio dei loro collaboratori e dei loro studenti e a preservare l’armonia e il clima positivo che devono caratterizzare ogni ambiente, particolarmente quello scolastico dove si giocano le carte migliori della partita del futuro. A tutti gli altri presidi un “grazie” per lo straordinario lavoro che stanno svolgendo nei loro istituti e che sono certo proseguiranno educando e formando i ragazzi ai principi di cittadinanza e democrazia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *