Cupra Musica Festival, un’edizione giovane, in tutti i sensi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
IMG_7746
CUPRA MARITTIMA – Torna anche quest’anno l’appuntamento con la musica di fine estate: torna il Cupra Musica Festival. Giunta alla sua dodicesima edizione la rassegna si svolgerà da giovedì 4 a domenica 7 settembre nei luoghi più belli e suggestivi di Cupra Marittima. A presentare il programma sono stati l’assessore alla cultura Anna Maria Cerolini, l’assessore alle politiche giovanili Luca Vagnoni, il presidente della Pro Loco Pino Neroni che hanno illustrato i vari appuntamenti. Il cambiamento di questa edizione riguarda però principalmente il nuovo direttore artistico, ovvero il giovanissimo Davide Martelli, pianista e compositore di soli 25 anni di età, al quale è stata affidata la cura del programma. Altra novità è la collaborazione con la Pro Loco, per la prima volta coinvolta nei lavori. Ma andiamo a conoscere meglio gli spettacoli che verranno proposti al pubblico. Giovedì 4 settembre presso la chiesa del Suffragio a Marano alle ore 21.30 si parte con una serata dedicata ai giovani talenti. Giovanni Verducci al violino, Michele Di Filippo alla chitarra e Federico Occhiodoro alle percussioni si esibiranno con il concerto “Da Bach alla musica contemporanea”. Venerdì 5 settembre alle ore 21.30 presso Villa Vinci Boccabianca l’Italian Saxophone Quartet, composto da Federico Mondelci, Marco Gerboni, Mario Marzi, Massimo Mazzoni, suoneranno musiche di autori provenienti da diversi continenti, in un concerto intitolato “L’Europa incontra le Americhe “. Giovedì 6 settembre alle ore 21.30 prima e alle ore 22.30 poi presso la chiesa Santa Maria in Castello, a Marano, la soprano Rossella Marcantoni e il chitarrista Claudio Marcotulli, definito come uno dei più bravi chitarristi della scena attuale, eseguiranno canzoni principalmente spagnole. Infine, domenica 7 settembre alle ore 21.30 presso il cortile del Museo Archeologico di Marano si esibiranno lo stesso Davide Martelli insieme al pianista Giuseppe Garberoli, in un concerto a quattro mani dal genere variegato, da Rossini a Tchaikovsky. L’ingresso a tutte le serate è libero. L’amministrazione ringrazia per la collaborazione la famiglia Boccabianca, la famiglia Grisostomi, la confraternita del Suffragio e il parroco Don Luigino Scarponi. Tutti sono invitati ad assistere a questi soavi spettacoli musicali di qualità davvero elevata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *