Il XII FestivaLiszt entra nel vivo con il concerto del pianista Giuseppe Albanese

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Dopo la strepitosa esibizione del pianista russo Vadym Kholodenko, nell’anteprima di luglio, il XII FestivaLiszt entra nel vivo con l’importante appuntamento del 17 agosto al Teatro delle Energie: il concerto del pianista Giuseppe Albanese, accompagnato dall’Orchestra i Solisti Aquilani per la direzione del m° Federico Paci. Il programma prevede l’esecuzione di “Young Apollo” per pianoforte e archi di B. Britten, “La Malediction” di F. Liszt, quindi nella seconda parte Suite per archi di L. Janaceck, e concerto per archi di Nino Rota nel 35° anniversario della morte. Nel corso della serata inaugurale ci sarà il conferimento del premio Liszt “Le radici della musica” ad Albanese, tra i più richiesti ed affermati pianisti della sua generazione. E’ la prima volta che il Festival propone brani orchestrali con la straordinaria presenza de I Solisti aquilani. Altre quattro date nella suggestiva e raccolta chiesa di Santa Lucia: Il Duo Paolo e Aurelio Pollice che eseguirà “Liszt a 4 mani”, 20 agosto. Spazio ai giovani talenti locali il 22 agosto con il concerto dei due pianisti sambenedettesi Costanza Principe e Umberto Laureti  “Liszt…per due”, quindi in collaborazione con Lisztomania Festival di Chateauroux  (Francia) la sorprendente pianista cinese Ran Jia “Da Bach a Liszt”, 25 agosto che eseguirà in anteprima mondiale un brano scritto appositamente dal padre compositore per il FestivaLiszt. Gran finale il 27 agosto con l’incontro conferenza a cui interverrà Jean Yves Clement, direttore artistico Lisztomania, a seguire degustazione vini e alle ore 21,30 concerto del pianista francese Pierre Reach, consulente scientifico del Festival, che eseguirà “Preludio Corale e fuga” di C. Franck, “Carnaval op. 92 di R.Schumann per concludere con “Premiere communion de la Vierge et Regard de l’esprit de Joie” di Olivier Messiaen.

Oltre alla musica ed approfondimenti culturali il festival riserva degustazione degli eccellenti vini locali con le cantine: Le Caniette, Pantaleone e la new entry Tenuta Santori. Il FestivaLiszt  è organizzato dal Comune insieme alla Fondazione  Gioventù musicale, sezione “Petrini” presieduta da Rita Virgili. Direttore artistico il m° Federico Paci. Inizio concerti ore 21,30. Biglietto chiesa Santa Lucia 10 euro, ridotto 6 euro. Teatro delle Energie: 15 euro, ridotto 8 euro. Ancora conveniente l’abbonamento ai 5 concerti 48 euro, ridotto (fino a 20 anni) 32 euro. L’abbonamento include una copia omaggio del catalogo del Festival ed il diritto alla riserva del posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *