Grottammare tentato raggiro, Piergallini “Nessuna questua a nome del Comune”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

foto gruppo con Sindaco Piergallini

GROTTAMMARE – Suona alle porte di persone anziane spacciandosi per dipendente comunale e chiede denaro per una non meglio specificata “festa di Grottammare”.

E’ il contenuto di una circostanziata segnalazione proveniente da un residente del quartiere San Martino che, nei giorni scorsi, si è trovato sull’uscio di casa una persona, ben vestita e con modi gentili, che asseriva di essere un dipendente del Comune alla ricerca di fondi per un’ipotetica festa, esibendo anche un cartellino di riconoscimento.

L’accaduto, che si configura come un tentato raggiro, è stato immediatamente riferito dal sindaco Piergallini ai carabinieri della locale stazione.

“Rassicuriamo tutti i cittadini che il Comune di Grottammare non manda in giro il proprio personale, né per informazioni, né per verifiche, tantomeno per la raccolta di fondi per le feste”, afferma il primo cittadino.

La segnalazione non sarebbe un episodio isolato: al racconto, infatti, si sarebbero unite altre voci di cittadini residenti nella zona che avrebbero ricevuto “l’insolita” visita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *