Polizia Municipale in spiaggia, sequestrati costumi e abiti da donna

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuova operazione contro l’abusivismo commerciale da parte della Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto, questa volta sul litorale cittadino. Insieme a personale della Capitaneria di Porto e con il supporto a terra dei Carabinieri, gli uomini del comandante D’Angeli, in parte in divisa e in parte in borghese, hanno operato nella mattinata di oggi sul tratto di arenile che va dalla foce dell’Albula fino alla spiaggia libera ex camping.

All’altezza della concessione n. 28, il personale ha intercettato tre venditori abusivi di abiti e costumi che esponevano la loro merce avvalendosi di strutture metalliche semoventi. Alla vista degli agenti, i tre si sono dati alla fuga e uno di loro è stato fermato e identificato. Si è proceduto quindi al sequestro di 228 costumi da donna, di 43 abiti femminili e delle attrezzature per l’esposizione.

Nel corso della mattinata, Polizia Municipale e Capitaneria di Porto hanno anche verificato, sempre nel tratto citato, il rispetto delle norme per l’uso del litorale marittimo che prescrivono una distanza minima di 5 metri tra la battigia e le attrezzature balneari. Nei prossimi giorni un analogo controllo sarà effettuato anche sulla restante parte del litorale sambenedettese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *