Festa della Marina: 27 luglio premiazione concorso letterario Massimo De Nardis

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

premio_massimo_de_nardi (1)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il blu del mare si tinge di rosa nel concorso per giovani scrittori Massimo De Nardis “per un racconto di mare” bandito per il 13esimo anno dal Circolo nautico sambenedettese. Una giuria tutta femminile e una terna finale, da cui uscirà il racconto vincitore dell’edizione 2014, tutta al femminile. Ma anche dei trenta racconti prevenuti da tutti Italia la maggioranza è di giovani scrittrici.

Un premio quello dedicato alla memoria di un uomo di mare Massimo De Nardis, che rappresenta un fiore all’occhiello per l’attività del circolo nautico, il carattere nazionale con racconti che arrivano dalle diverse parti di Italia da nord a sud, di ragazzi delle scuole medie e superiori, è segno di un’attenzione alla cultura che parte dalla relazione con il territorio. Un premio consolidato e partecipato che può aspirare, grazie alla collaborazione con I Luoghi della Scrittura, a un salto di qualità verso anche il salone del Libro di Torino, dove è possibile realmente il contatto tra chi scrive e chi legge.

La commissione giudicante, formata da Lina Lazzari con Marina Di Buò e Maria Siliquini, ha visionato i racconti restringendo fra tre la rosa della possibile vincitrice: tre ragazze appunto. Noemi Palmiero che vive a Cerveteri con un racconto intitolato “Gli occhi del mare”, Elisa di Daniele che frequenta il liceo di San Benedetto con “Mare in bottiglia” racconto originale in cui protagonista è una bottiglia con il suo messaggio tutto da scoprire nel finale, e “Il cacciatore di stelle” di Beccia Vizia, un suggestivo e lirico racconto di questa diciottenne di Foggia, un talento di famiglia visto che è la sorella gemella della vincitrice dello scorso anno. La Lazzari con le sue colleghe ha confermato che la qualità dei racconti è notevolmente cresciuta e trovare giovani che hanno tale fluidità e talento di scrittura è non solo un piacere per la lettura ma una speranza. Racconti di segno ottimistico in generale, quelli presentati che esprimono da differenti punti di vista, tra ragazzi e ragazze, partendo da diverse esperienze la visione del mare. Un vero e proprio patrimonio creato in questi anni di edizioni del premio che sarebbe interessante studiare.

La premiazione avverrà la sera del 27 luglio, all’interno dei festeggiamenti per la festa della Marina con una madrina d’eccezione Silvia Ballestra, quindi una presenza qualificata che onora il premio. A presentare la serata accanto a Urbani ci sarà Rosanna Massari, esperta di formazione con la passione per lo sport per i valori educativi che esso porta con sé. Il premio di tutto rispetto è di 1.500 € per l’autore e di 500€ per l’istituto scolastico di provenienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *