“Illo Tempore”, a Folignano sapore di medioevo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Logo evento

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Illo Tempore” ovvero un tuo nei sapori e nelle atmosfere dell’epoca medievale. L’evento, promosso dall’associazione culturale Attache e dalla presidente Lia Pellicciotti in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Folignano e il gruppo quintanaro del Castello di Folignano, si svolgerà il 30 luglio nella cornice dell’antico borgo di San Benedetto. Questa località del folignanese è stata scelta perchè meglio si addice a una serata tutta medioevale, perchè questo sarà “Illo Tempore”: una vera e propria immersione nell’epoca più aascinante della storia. Gli spettacoli saranno all’insegna della qualità, rigorosamente selezionati tra quelli che “riescono – come spiega Lia Pellicciotti che è Maestro di Cerimonia (che equivale al Maestro di Casa nel medioevo) – a combinare aderenza al periodo storico e possibilità di
rendere fruibile la proposta al pubblico di oggi”. Queste le compagnie e gli artisti che si esibiranno sia durante il banchetto che dopocena : la Compagnia d’Armi I Guerrieri della Lupa, I Cavalieri del Falcone, Mal di Luna, la Zingara dei Tarocchi e gli Old Ways.
Per i partecipanti al banchetto il menù propone: dadolata di frutta speziata, la carbonata, pollo all’agresto, funghi saltati con le spezie e le frittelle de Imperadore Magnici che saranno servite con il vino speziato denominato Ippocrasso. Le portate verranno accompagnate da vino di produzione locale e birra artigianale anch’essa di produzione locale. Una proposta curata nel minimo dettaglio, in special modo l’apparecchiatura della corte, e rigorosamente aderente all’epoca, così come si cercherà, durante la cena, di riprodurre gli usi del Medioevo, epoca che, a dierenza di come spesso la si tenda a rappresentare, ha visto la nascita del galateo e di modelli di comportamento che a tavola erano seguiti in modo scrupoloso. Personaggi in costume e la “Tavola della corte” che ospiterà consoli, dame e gonfaloni dei Castelli della Quintana di Ascoli, contribuiranno a calare gli invitati nelle atmosfere medioevali, no al momento clou della serata, che consisterà nella rievocazione del sacco di Castel Folignano compiuto nel 1263 ad opera dei soldati di re Manfredi. Il proggetto è stato anche sostenuto da Edy Costantini che si occupa dell’organizzazione del gruppo quintanaro del Castello di Folignano: “ne ho apprezzato la volontà di mantenere l’aderenza all’epoca e renderla appetibile ai nostri giorni.
La cura del dettaglio storico la perseguiamo anche per quel che riguarda la Quintana: proprio l’anno scorso abbiamo proposto la gura del guadaro, perchè il guado rappresentava una componente essenziale dell’economia del territorio nell’epoca di riferimento. Ho conosciuto la signora Lia da poco ma da subito mi ha colpito la sua passione ed ho riconosciuto in lei lo stesso lo conduttore di progettualità fatto proprio in questi anni nei quali mi sono occupata dell’organizzazione del Castello di Folignano: amore per il territorio, rispetto per i luoghi che calpestiamo ogni giorno e che sono stati abitati da altre persone prima di noi che a loro volta ci hanno lasciato in eredità un bagaglio di odori, sapori, conoscenze e vita che non è il caso che vadano persi. Anzi, sono fermamente convinta, che nella riscoperta di ciò che eravamo possiamo diventare meglio di ciò che siamo. Ed è per questo motivo che abbiamo scelto questa serata per lo ”scambio della dama”. “Questa amministrazione vuole tutelare quelle associazioni che ci aiutano a riscoprire le nostre radici. La scelta di San Benedetto poi – aerma l’Assessore alla Cultura Matteo Terrani – come località in cui collocare questo evento, deriva sia dal far scoprire ai visitatori e riscoprire ai folignanesi questo borgo spesso dimenticato”.
“Il ringraziamento va anche a Sabrina Michetti Presidente dell’associazione storica Incastrum per la consulenza storica – chiosa la Pellicciotti – ed a Erminia Tosti Luna per il contributo sul guado e la riscostruzione fedele della sua importanza per l’economia del territorio dell’epoca”. Inne è da aggiungere che, in occasione del ventennale del Castello di Folignano, vi sarà uno spazio surreale in cui verranno presentate le dame che si sono susseguite nei venti anni del Castello.

E’ possibile prenotare i biglietti presso l’Urp del Comune di Folignano o contattando il numero 392-6290121

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *