Il Gruppo Storico Cuprense a Porchiano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
CUPRA MARITTIMA – Un’altra trasferta di successo per il Gruppo Storico Cuprense. I rievocanti di Artocria infatti, circa una quarantina tra soldati, popolani, matrone, senatori, sacerdotesse, hanno animato la giornata di domenica 13 luglio a Porchiano, per l’evento “Tra i calanchi con gli antichi romani” in occasione del Festival dell’Appennino. La manifestazione aveva lo scopo di valorizzare l’apertura ufficiale di una strada di montagna che collegava Ascoli a Fermo, passando appunto per Porchiano dove vi era in particolare un punto strategico. Un’arteria importante dunque lungo la quale sono stati trovati dei resti che ne testimoniano l’appartenenza all’epoca romana. Così, alla presenza del presidente della Provincia di Ascoli Piero Celani, dell’assessore alla cultura Antonini e dei tanti escursionisti che si sono fermati a Porchiano, si è esibita la danzatrice del ventre, le sacerdotesse hanno acceso il Fuoco Sacro, i soldati hanno eseguito alcune tecniche militari e di difesa come la testuggine, il muro, la difesa del vessillo e infine alcuni studiosi di archeologia sperimentale hanno ricostruito un combattimento tra Piceni. Il tutto arricchito dallo splendido sfondo dei calanchi, paesaggi unici che hanno contribuito a rendere emozionante la rievocazione. Momenti davvero apprezzati e applauditi dal pubblico che non si è risparmiato nel chiedere poi tantissime foto ricordo insieme ai nostri romani. Grande soddisfazione anche per il presidente del Gsc, Marco Malaigia, che ha naturalmente invitato tutti a recarsi a Cupra Marittima il 18, 19 e 20 luglio per assistere alla terza edizione di Artocria: i preparativi sono in fermento e lo staff è al lavoro da mesi per organizzare un’edizione coinvolgente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *