I luoghi di San Giacomo della Marca in una originale mostra fotografica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Michela Galieni

MONTEPRANDONE – Dal 9 luglio al 13 compreso, dalle 20 alle 24 ad ingresso libero, gli spazi espositivi di Palazzo Parissi ospitano la mostra fotografica “I luoghi di San Giacomo della Marca. Iconografia nelle città del Santo”, elaborazione del corso di fotografia svoltosi da gennaio ad aprile 2014, patrocinato dall’Amministrazione comunale di Monteprandone.

La mostra con gli scatti degli allievi è un’occasione privilegiata per mostrare, attraverso un’opportuna miscela di creatività e tecnica fotografica, la preparazione acquisita.

Puntare gli obiettivi fotografici in alcuni luoghi in cui è stata storicamente accertata la presenza di San Giacomo della Marca è parte integrante del progetto culturale “La rete delle città di San Giacomo della Marca”, ideato e concretizzato dall’Amministrazione Comunale di Monteprandone con lo scopo di recuperare gli itinerari del Santo che partendo da Monteprandone ha percorso e svolto l’attività di predicazione in tutta l’Europa. Nel 2013 ben 62 municipalità italiane hanno aderito al progetto. Nel 2014 sono destinate ad aumentare, volgendo lo sguardo anche verso l’area balcanica.

Prevalentemente documentale, l’esposizione “I luoghi di San Giacomo della Marca. Iconografia nelle città del Santo” è la prima occasione per unire idealmente dal punto di vista artistico alcuni luoghi delle municipalità più vicine, nei territori della provincia di Ascoli Piceno e Teramo, spingendosi occasionalmente anche a Napoli, Loreto, Sarnano, Fermo. Una sfida alla ricerca di testimonianze e trasformazioni, narrando i passi del pellegrino San Giacomo della Marca.

L’esposizione è stata inaugurata il 9 luglio alle 21 presso il Palazzo Parissi (centro storico di Monteprandone) e sarà visitabile fino al 9 luglio dalle 20 alle 24 con ingresso libero. La stessa mostra sarà replicata a Centobuchi, dal 16 al 20 luglio,  presso la sala riunioni, in piazza dell’ Unità dalle 20,00 alle 24,00 ad ingresso libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *