Basso Ciarrocchi e il suo libro sul Cinema Margherita

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Da sinistra il sindaco Domenico D'Annibali, il presidente della Pro Loco Pino Neroni, Basso Ciarrocchi autore del libro e Francesco Rausei curatore del volume
Da sinistra il sindaco Domenico D’Annibali, il presidente della Pro Loco Pino Neroni, Basso Ciarrocchi autore del libro e Francesco Rausei curatore del volume

CUPRA MARITTIMA – Un libro piccolo ma dalle intense emozioni. Nel pomeriggio di domenica 6 luglio presso la sala consiliare è stato presentato il volume autobiografico del cuprense Basso Ciarrocchi, intitolato “I miei quindici anni da operatore cinematografico al Cinema Margherita”. Si tratta dei racconti di vita vissuta dal signor Basso, in qualità di storico operatore cinematografico della nota sala di Cupra Marittima, collocati in particolare negli anni ’60. A curare il volume, ovvero a raccogliere e trascrivere le memorie, è stato Francesco Rausei, e insieme alla preziosa collaborazione della Pro Loco di Pino Neroni, sono riusciti a stampare queste 30 pagine dense di ricordi. Ha spiegato lo stesso Basso: “Tutto è nato dalla morte di Don Gerardo. Durante il funerale infatti l’attuale Parroco Don Luigino Scarponi incitò i presenti a far pervenire le proprie esperienze legate appunto a Don Gerardo, che in questo caso sono legate al Cinema Margherita. Iniziai così la stesura della mia personale esperienza da locale operatore cinematografico, non solo parlando del mio lavoro ma descrivendo la caratteristiche della vita che all’epoca ruotava intorno alla nostra sala”. Delle memorie che colorano e caratterizzano un determinato periodo storico, per far riviere a chi c’era e immaginare a chi non c’era, quanto importante fosse per il paese avere un l’unto di riferimento culturale e sociale come il Cinema Margherita. Presenti al pomeriggio anche il sindaco Domenico D’Annibali, l’assessore alla cultura Luciano Bruni, l’assessore al turismo Luca Vagnoni. Al termine della presentazione è stato letto dall’appassioanta di teatro Samantha Rausei, il brano di Stefano Benni “Il porno sabato dello Splendor”. Per chi fosse interessato il libro di Basso Ciarrocchi è in vendita presso la Pro Loco di Cupra Marittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *